Truffe online a B&B e viaggiatori: Abbac Campania denuncia hacker e agenzie internazionali online

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
turismo_Costiera_AmalfitanaTruffe online ai danni di bed & breakfast, a caccia degli hacker che raggirano i viaggiatori rubando le email per dirottare su altri conti correnti gli anticipi delle prenotazioni. L’Abbac ha segnalato questa mattina all’Antritrust  e alla polizia postale la mega truffa che ha coinvolto gestori di b&b di Castellammare di Stabia e della Penisola Sorrentina, ma si segnalano vicende analoghe anche in Costiera Amalfitana e a Napoli. “L’ennesimo caso che ci ha motivato a chiedere un serrato controllo e per stanare questi truffatori – dichiara il presidente Abbac Agostino Ingenito – Presto riattiveremo lo sportello SoS Turista in collaborazione con la Federconsumatori e le altre associazioni di utenti ma serve coordinamento anche con le istituzioni per garantire risorse per un servizio ormai indispensabile per garantire e tutelare chi opera onestamente e crede nel turismo regionale”.

Il meccanismo della truffa è semplice ma al tempo stesso prevede una buona capacità di entrare in sistemi spesso poco sicuri. Nel caso dei b&b di Castellammare di Stabia, segnalati ieri, gli hacker si sono introdotti nel loro sistema di posta, acquisendo le email delle prenotazioni e inviando un messaggio in cui si obbligava a versare il denaro delle prenotazioni su un conto corrente. E’ stata la sorpresa degli operatori e dei viaggiatori costretti a ripagare il soggiorno a convincere i malcapitati che erano stati raggirati. Un’altra modalità è inserirsi nei motori di ricerca e portali che acquisiscono le prenotazioni online e poi trasferiscono dati e informazioni agli operatori e turisti.

“Abbiamo sollevato il problema al Ministro Franceschini, le agenzie internazionali olta che spesso non pagano alcun tributo in Italia perché residenti in paesi esteri, devono garantirci sicurezza – dichiara Agostino Ingenito – Il loro servizio di intermediazione spesso non è legale e pretendono anche somme molto alte per un servizio che non è ancora regolato. La sanzione di circa mezzo milione di euro comminata dall’Antitrust a un noto portale di recensione online è il messaggio più chiaro che è ormai indispensabile rende gli operatori non più vittime ma autentici protagonisti. Non possiam più accettare che vi siano nuovi predatori e pirati che attaccano e saccheggiano le nostre risorse già ampiamente minate da tassazioni alte, abusivismo e mancanza di servizi e programmazione- cosi conclude Agostino Ingenito

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.