La Regione Campania finanzia la Fondazione Ravello e il Progetto Ravello con 4 mln di euro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa

Villa_Rufolo_RavelloCon la firma della convenzione tra Regione Campania e Fondazione Ravello, siglata ieri, si completa il percorso procedurale che, prendendo le mosse dalla delibera di ripartizione regionale del novembre scorso (poi riconfermata quattro mesi più tardi), assegna alla Fondazione 4 milioni di euro per il completamento del Progetto Ravello, avviato nel 2013. Le risorse concesse dalla Regione Campania fanno riferimento a fondi europei PAC (“Piano di Azione e Coesione”) ed al biennio di attività 2015-2016. Per la Fondazione Ravello si tratta, ancora una volta, di un riconoscimento gratificante che va a premiare il lavoro assiduamente svolto sul versante del rafforzamento del marchio Ravello Festival, del consolidamento del ruolo di Ravello quale eccellenza per l’intero territorio regionale e, infine, della gestione virtuosa ed innovativa del complesso monumentale di Villa Rufolo.

La Fondazione Ravello, ormai pronta al lancio del cartellone del Festival 2015 (20 giugno – 5 settembre), da tredici anni svolge una funzione importante di attrattore turistico culturale per tutta la Costiera Amalfitana e la Regione Campania. L’efficacia della progettualità messa in campo dalla Fondazione è, del resto, testimoniata dai risultati che vedono sia gli spettatori del Ravello Festival sia i visitatori di Villa Rufolo in crescita costante.

Il “Progetto Ravello” si propone, quale obiettivo finale, la gestione unitaria e integrata degli straordinari contenitori che la Città della Musica possiede: non solo Villa Rufolo, ma anche l’Auditorium Oscar Niemeyer e Villa Episcopio.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. I cinque stelline non commentano che in questa campagna elettorale il caldorino sta facendo show e sta sprecando i nostri soldi?! I cinque stelline non commentano che stanno facendo show per la Campania dichiarando il falso e promettendo di tutto pur di infinocchiare i campani?!
    Forse ne hanno paura, ora è sceso in campo il capo dei capi, il cavaliere dei miei stivali?!
    Poveri noi, come l’Italia vuole risollevarsi!? Per quello che berlusca e i suoi scagnozzi ci ha fatto negli anni del suo governo non dovremmo proprio permettergli di parlare. C’è gente che per molto meno si è dimessa, è sparita dalla politica e dall’Italia. Invece noi no! Che esempio di moralità, correttezza e onestà diamo alle nuove generazioni: non vi preoccupate, fate tutto quello che volete tanto troviamo il modo di prendere tutti per fessi, il che vuol dire facciamo quello che vogliamo tanto la facciamo sempre franca…….C’è da piangere su tutto questo, non disprezziamo un simile esempio di presa per il c..o.?! Che brutta fine abbiamo fatto!…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.