Ucciso dopo una lite la madre scrive una lettera: “Non cerco vendetta ma giustizia”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
dario_ferrara“Non cerco la vendetta, ma solo giustizia”. A scriverlo in una lettera pubblicata sul quotidiano La Città, oggi in edicola e rilanciata da Medianews24, Anna Sarno, la mamma del giovane Dario Ferrara , il 21enne morto lo scorso aprile dopo una lite scaturita per futili motivi.

“Io, Annamaria Sarno, mamma di Dario, non cerco vendetta ma cerco giustizia per riuscire a dare serenità a mio figlio Dario, che ha perso la vita all’età di 21 anni. La vita non si può perdere per motivi futili e incomprensibili per una mamma. Io cerco la verità che ha causato la perdita di mio figlio. Chiedo alla giustizia che faccia il suo corso e che non faccia finta di nulla perché non fanno parte dei figli del potere, che passano per figli senza voce, senza anima, senza “core”.

Che restano senza giustizia come è solito verificarsi con queste leggi assurde. Io, da mamma chiedo solo la verità e chi ha procurato la morte di mio figlio paghi. Se tutto questo non dovesse succedere io mi affido alla fede del Signore che dia pace soprattutto a mio figlio Dario e a tutti noi che gli abbiamo voluto bene”.

foto_dario_noceraPer la morte di Dario Ferrara è indagato al momento un 26enne accusato di omicidio volontario – come scriveva Il Mattino il 3 maggio.  Inizialmente il 26enne era accusato di «lesioni gravissime» poi l’accusa è cambiata in seguito ai  risultati trapelati dall’autopsia. In attesa di chiudere le indagini, la Procura disegna oggi un nuovo scenario sulla morte di Dario, ucciso – secondo l’ipotesi investigativa – volontariamente dall’altro ragazzo, con il quale avrebbe litigato alle 16 di sabato 25 aprile.

I primi, ma comunque parziali risultati dell’esame autoptico effettuato dal medico legale Giovanni Zotti, avevano fornito indicazioni sulla natura delle lesioni riportate dal giovane. E cioè, «derivanti da corpo contundente». Due sarebbero stati i colpi che avrebbero provocato al ragazzo un grave trauma cranico, conseguenza poi della morte.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.