Sanità, Antonacchio (Cisl Fp): “Riorganizziamo servizio sanitario dell’Ospedale di Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Antonacchio_FaiellaSistema sanitario salernitano da rimodulare e da riorganizzare all’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno. Queste le indicazioni emerse nell’incontro che si è tenuto nella sede della Cisl Funzione Pubblica di Salerno. Alla riunione hanno partecipato i delegati Rsu (rappresentanti sindacali unitari) e Rsa (rappresentanti sindacali aziendali) eletti nelle liste della Cisl Fp dell’Azienda Ospedaliera Universitaria: Cicalese,  Pumpo,  Della Porta, Biondino,  Montone e   De Santis . A presenziare è stato il segretario generale Pietro Antonacchio che ha rimarcato ancora una volta il ruolo propositivo del sindacato per migliorare il servizio sanitario. La Cisl Fp ritiene, quindi, prioritari alcuni interventi da affrontare immediatamente.

·         Avvio delle procedure di stabilizzazione dei comandati  alla luce dei decreti 29/30 del Commissario ad Acta del 13/03/2014 (art. 42 bis) e attivazione immediata di un confronto per definire i profili professionali da reclutare nell’ambito delle ipotesi di turn over previsto per gli anni 2013 e 2014, dando garanzia ai lavoratori precari di attivare il reclutamento con le procedure previste per la riserva dei posti;

·         Avvio della richiesta di prestazioni aggiuntive alla regione ovvero, in mancanza o ad integrazione dell’eventuale autorizzazione, prevedere forme di reclutamento alternative, per adeguare la dotazione organica al fabbisogno assistenziale, attesa la situazione di forte carenza di personale e l’avvicinamento al periodo estivo, contestualizzando il tutto all’obbligo richiamato da codesto ente di consumare le ferie residue;

·         Avvio della ricognizione e attivazione immediata procedure di trasformazione dei posti e delle selezioni interne per ausiliari, operatori tecnici, amministrativi e collaboratori sanitari;

·         Avvio delle procedure per il saldo produttività 2014;

·         Avvio delle procedure per il conferimento degli incarichi di coordinamento ;

·         Avvio delle procedure per l’attribuzione delle fasce nell’ambito della compatibilità economica residua;

·         Rideterminazione  buoni pasto con aumento  del loro  valore portandolo dai 5.16 a 7.00 euro.

Questi elencati sono solo la punta dell’iceberg e su tali aspetti si chiede, in forma monotematica ma risolutiva l’avvio di un confronto con la direzione dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.