I fatti del giorno: domenica 7 giugno 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiLA CHAMPIONS E’ DEL BARCELLONA, A BERLINO FINISCE 3-1
LA JUVE COMBATTE, MORATA PAREGGIA RAKITIC, POI SUAREZ-NEYMAR

Il Barcellona ha vinto ieri sera la Champions League per la
quinta volta nella sua storia. Nella finale di Berlino ha
battuto la Juventus per 3-1. I bianconeri ce l’hanno messa tutta
e hanno giocato con coraggio, ma la superiorità del Barcellona
si è imposta. Nel primo tempo al 4′ gol blaugrana di Rakitic.
Nella ripresa pareggio al 10′ di Morata, poi al 24′ Suarez e al
52′ Neymar chiudono la partita. Con il successo di ieri sera la
squadra di Luis Enrique realizza il ‘triplete’, avendo vinto
quest’anno anche il campionato e la Coppa nazionale.
—.

MIGLIAIA MIGRANTI PARTITI DA LIBIA, NAVI UE IN SOCCORSO
ISIS RAPISCE 86 ERITREI CRISTIANI E CONQUISTA HARAWA

Una quindicina di barconi con a bordo tremila migranti sono
stati individuati ieri al largo delle coste libiche da una nave
della Marina britannica, impegnata nella missione Triton. Unità
di paesi Ue si stanno dirigendo sul posto e hanno già messo in
salvo alcune centinaia di persone. Secondo l’intelligence di
Londra, sulle coste libiche ci sono mezzo milione di persone che
attendono di partire. Ottantasei migranti eritrei cristiani sono
stati rapiti ieri in Libia dall’Isis. Il Califfato avanza nel
paese e ieri ha conquistato il villaggio costiero di Harawa.
—.

TURCHIA AL VOTO: ERDOGAN VUOLE 2/3, INCOGNITA PARTITO CURDO
PARTITO ISLAMICO IN CALO, POTREBBE PERDERE MAGGIORANZA

Elezioni politiche decisive oggi in Turchia. Il presidente
islamico Recep Tayyp Erdogan punta a conquistare con il suo
partito Akp i due terzi del parlamento, per cambiare la
costituzione e ottenere ampi poteri. L’opposizione parla di
rischio di “dittatura islamica”. I sondaggi danno l’Akp in calo.
Se il nuovo partito curdo Hdp riuscisse a entrare in parlamento
(superando la soglia di sbarramento del 10%), gli islamici non
avrebbero i due terzi e potrebbero anche perdere la maggioranza
assoluta che hanno dal 2002. Si aprirebbe così la strada a
un’alleanza di governo fra i tre partiti laici di opposizione.
—.

MAFIA ROMA: GRAMAZIO NEGA TUTTO, NON HO PRESO UNA LIRA
RENZI, NO DIMISSIONI PER AVVISO GARANZIA, MA ORA AGIAMO

Nega tutto Luca Gramazio, l’uomo di fiducia di Mafia Capitale
nelle istituzioni locali, secondo i pm di Roma. L’ex capogruppo
Pdl-Fi in Campidoglio e Regione Lazio, il figlio dell’ex
senatore Domenico Gramazio, ha detto “non ho preso manco una
lira” nell’interrogatorio di garanzia nel carcere di Rebibbia.
“Non chiederò mai le dimissioni per un avviso di garanzia – ha
detto ieri il premier Renzi parlando dell’inchiesta -. Potevamo
fare di più? Sì. Potevamo accorgercene prima? Sì”. Renzi ha
difeso Marino e Zingaretti “estranei alla cricca” e ha
annunciato “faremo una battaglia senza pietà. Gli scandali
vengano fuori e chi ha corrotto deve lasciare”.
—.

PAPA A SARAJEVO PELLEGRINO DI PACE, BASTA CLIMA DI GUERRA
SI’ DIALOGO RELIGIONI. PASTORALE ROTTO AGGIUSTATO CON SCOTCH

“La pace si fa con tutti, islamici, cattolici, ebrei, ortodossi,
di altre religioni, tutti siamo fratelli, tutti crediamo in un
unico Dio, che sia non separazione, ma sempre fratellanza tra
noi”: così papa Francesco ha benedetto i giovani di Sarajevo
durante una visita nella capitale bosniaca. “Voi siete la prima
generazione dei giovani del dopoguerra – ha detto – voi andate
avanti, e non indietro nella distruzione, voi volete camminare
insieme: mai costruire muri, sempre ponti”. Ha fatto sensazione
il pastorale del papa rotto e visibilmente aggiustato con il
nastro adesivo. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.