Salerno: in Piazza della Concordia la VII edizione della “Festa dei Popoli”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
locandina_festa_popoliA Salerno domenica 14 giugno a partire dalle ore 17:30 in Piazza della Concordia, si terrà la VII Edizione della Festa dei Popoli. Nell’organizzazione della manifestazione, promossa dall’Arcidiocesi di Salerno in collaborazione con i Missionari Saveriani, sono impegnati rappresentanti delle comunità straniere presenti nel territorio salernitano. “Popoli in eXposizione – Tutti nello stesso piatto”: quest’anno il tema della Festa è il cibo, espressione della cultura di un popolo così come lo sono l’arte, la letteratura, la lingua, la religione ed i valori fondanti della società. L’obiettivo della Festa è quello di costruire uno spazio dove, attraverso la scoperta di alcuni piatti tipici delle varie comunità straniere, sia possibile prendere coscienza come il cibo, i suoi ingredienti e la sua preparazione rappresentino i diversi modi di creare relazioni, di stare insieme e fare festa, di accogliere l’ospite e lo straniero, di essere famiglia e società.

Domenica conosceremo cibi differenti, non per sottolineare ciò che ci separa, ma per accogliere il contributo che ogni cultura è in grado di apportare alla grande famiglia umana. L’esposizione dei piatti tipici sarà preceduta, come ogni anno, da un pomeriggio di canti, danze e musiche a cura delle comunità straniere. Inoltre, a partire dalle ore 20:30 si potrà assistere anche all’esibizione di gruppi musicali giovanili. La Festa sarà preceduta da un convegno che si terrà a Salerno giovedì 11 giugno alle 17:30 nella Sala del Gonfalone del Palazzo di Città, e che avrà come titolo “Una sola famiglia umana, cibo per tutti: è compito nostro”. Il tema vuole richiamare la responsabilità di ciascuno, singoli ed istituzioni, affinché con le proprie scelte responsabili vengano rimosse le cause della fame e della disuguaglianza tra i popoli.

Relatori al convegno saranno:

– Andrea Baranes, presidente della Fondazione Culturale Responsabilità Etica – Rete Banca Etica, aderente alla campagna internazionale da cui il convegno prende il titolo. Baranes è autore di diversi libri sui temi della finanza e dell’economia, e nel libro “Il grande gioco della fame” (Altreconomia) ha analizzato e descritto i meccanismi che hanno trasformato il cibo in un prodotto della finanza speculativa, a danno della sicurezza alimentare dei popoli, soprattutto dei più poveri.

Un rappresentante della cooperativa sociale Barikamà, che in lingua Bambarà significa “Resistente”, un progetto di inserimento sociale attraverso la produzione e vendita di yogurt ed ortaggi biologici. Il progetto è attualmente gestito da ragazzi africani che vivono a Roma, alcuni dei quali hanno partecipato alle rivolte di Rosarno del Gennaio 2010 contro il razzismo e lo sfruttamento dei braccianti agricoli.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.