I fatti del giorno: giovedì 11 giugno 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiFONTI CASA BIANCA SU INCONTRO PUTIN-RENZI,G7 E’ STATO CHIARO
PUTIN A RENZI, SANZIONI DANNOSE PER IMPRENDITORI ITALIANI

”Le conclusioni del G7 sono chiare”. Cosi’ fonti della Casa
Bianca dopo l’incontro tra Putin e Renzi ricordano l’impegno dei
leader “per mantenere le attuali sanzioni” verso la Russia.
Silvio Berlusconi annuncia una mozione per lo stop alle sanzioni
stesse. Via le sanzioni, dice Putin a Renzi, anche perche
l’Italia perde “un miliardo di euro da contratti già siglati”.
”Applicare gli accordi di Minsk”, replica Renzi. ”Serve grande
sforzo per la pace” dice infine Francesco a Putin sull’Ucraina.
—.

GIRO DI VITE DEL PAPA CONTRO VESCOVI INSABBIATORI PEDOFILIA
STABILITA APPLICAZIONE DEL REATO DI ABUSO D’UFFICIO

Giro del vite del Papa contro i vescovi che insabbiano le
denunce di abusi sessuali dei loro sacerdoti. Introdotto il
reato dell’abuso di ufficio dei vescovi nelle inchieste sulla
pedofilia. Giudichera’ la Congregazione dottrina della fede.
—.

STANDARD&POORS DECLASSA E METTE SOTTO PRESSIONE LA GRECIA
MINI SUMMIT TRA MERKEL, HOLLANDE E TSIPRAS NON FA PROGRESSI

Standard&Poors mette pressione sulla Grecia, declassandola e
avvertendo che senza un accordo fara’ default nel giro di 12
mesi. Intanto il nuovo mini-summit tra Merkel, Tsipras e
Hollande non fa progressi di sostanza. Atene ha presentato
ancora una volta proposte inaccettabili per l’Europa.
—.

SI’ SENATO CON 163 VOTI A DISEGNO DI LEGGE OMICIDIO STRADALE
PIRATI DELLA STRADA RISCHIERANNO FINO A 27 ANNI DI CARCERE

Si del Senato con 163 voti al disegno di legge sull’omicidio
stradale. I pirati della strada rischieranno fino a 27 anni di
carcere, ma prima sara’ necessario il si’ definitivo della
Camera, dove il provvedimento dovra’ ora essere esaminato.
—.

PRESIDENTE DELLA LAZIO CLAUDIO LOTITO INDAGATO A NAPOLI
TENTATA ESTORSIONE, IPOTIZZATE PRESSIONI SU SOCIETA’ LEGAPRO

Il presidente della Lazio Claudio Lotito e’ indagato dalla
Procura di Napoli per tentata estorsione. Avrebbe fatto
pressioni su squadre della Lega Pro con l’arma dei contributi
federali. ”Gli accusatori saranno accusati” si difende Lotito.
—.

MAFIA ROMA, PROSEGUE SCONTRO GIUNTE LAZIO E OPPOSIZIONI
ZINGARETTI, ABBIAMO INSERITO ANTICORPI CONTRO SQUALI

Prosegue lo scontro tra amministrazioni a guida Pd coinvolte
nell’ indagine Mafia Capitale e opposizioni. ”Abbiamo inserito
anticorpi contro gli squali” dice il presidente della Regione
Lazio Nicola Zingaretti, che riceve una mozione di sfiducia dai
Cinque Stelle.
—.

UFFICIO PRESIDENZA GIUNTA IMMUNITA’ SENATO SU AZZOLLINI
PRESIDENTE COMMISSIONE BILANCIO COINVOLTO IN CRAC CASA CURA

Oggi la Giunta per le Immunità del Senato calendarizza la
richiesta di arresto della Procura di Trani per Antonio
Azzollini, presidente della commissione Bilancio. E’ coinvolto
nel crac della casa di cura Divina Provvidenza. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.