Tgroup Arechi, a Marco Iannicelli il ruolo di Club Manager

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
pallanuoto_tg_group_4La Tgroup Arechi comunica di aver affidato l’incarico di club manager a Marco Iannicelli, elemento di spicco della pallanuoto salernitana. Forte della lunga esperienza maturata nella sua lunga carriera da giocatore, il difensore salernitano sarà la figura di raccordo strategica e trasversale tra la società e la prima squadra.

Oltre ad avere compiti gestionali, Marco Iannicelli sarà a disposizione del gruppo, in particolare dei più giovani, per rappresentare un esempio dentro e fuori dall’acqua: nel prossimo campionato di A2, infatti, si rimetterà nuovamente in gioco, tornerà ad indossare la sua calottina numero 8 e sarà pronto a supportare la squadra anche in vasca.

La Tgroup Arechi getta dunque le basi per il prossimo campionato di A2 ed in questo senso intende ringraziare quanti hanno contribuito al mantenimento della categoria nell’ultima stagione sportiva, dal tecnico Matteo Citro per il buon lavoro svolto e a tutti i giocatori che hanno consentito di centrare l’obiettivo.

In particolare, la società scudocrociata ringrazia gli atleti cresciuti con i colori dell’Arechi, quali Giuliano Spatuzzo, Gaetano Baviera e Mario Del Basso. Gli ultimi due, impegnati attualmente con la nazionale under 17 ai Giochi Europei di Baku, con la loro lunga esperienza in azzurro hanno dato lustro e prestigio alla società, ripagando la fiducia che era stata riposta nei loro confronti. E’ anche per questo che la Tgroup Arechi ha deciso di svincolare gratuitamente i suoi atleti, augurando loro un radioso futuro sportivo e di raggiungere traguardi importanti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Prevedo tempi duri per la nostra squadra. Che senso ha svincolare i tre giovani più forti e contestualmente annunciare il ritorno in acqua di Marco Iannicelli come giocatore. Ha ormai quasi 50 anni e detto seriamente, cosa può più dare a questo sport ? A questo punto potrebbe giocare anche il fratello Peppe che ha un solo anno in più. A Marco fategli fare il Club Manager (che dovrebbe fare, a proposito ?) e pensate a trattenere i tre ragazzi e costruire attorno a loro uno squadrone.

  2. forse Marco è un azzardo come giocatore ma sarà un bravo dirigente scherzoso che darà fiducia. I tre giocatori giovani se ne sono voluti andare loro e la società per non fare polemiche gli ha restituito il cartellino che era di loro proprietà. Comunque persi loro in squadra entreranno altri salernitani come Liguori, De Rosa, Grimaldi, Busà, Baldi. Bisogna avere fiducia nella società che ha promesso una squadra di soli salernitani e non come l’anno scorso con parecchi napoletani. Onore e mentalità ultras. Solo per Salerno.

  3. Comunicato bellissimo della R.N.Arechi. COMPLIMENTI! Onora chi ha dato e chi darà’ tanto a questo bellissimo Sport. E’ un esempio!

  4. Sicuramente bello il comunicato ma qualche perplessità ci sta. Speriamo bene affinché lo sport non diventi solo retorica

  5. X Solo per Salerno:
    se sarà scherzoso speriamo che ci faccia fare un sacco di risate perchè per quanto riguarda la squadra che tu hai illustrato nel tuo commento…meglio sorvolare

  6. Per Sincero. Comunicato stampa di ringraziamento a tecnico e squadra molto falso e tardivo dopo che i dirigenti per una stagione intera sono stati completamente assenti e polemici. E qualcuno ancora si chiede perché i tre giovani sono andati via?

  7. L’incompetenza, l’arroganza e il NEPOTISMO nella pallanuoto e nello sport in generale sono sinonimi di fallimento sicuro…

  8. A leggere la risposta data ad ONESTO devo pensare che ha colto candidamente nel segno.. dargli del disonesto per aver detto una cosa realmente accaduta lascia capire quanta poca ONESTA’ INTELLETTUALE vi sia in taluni personaggetti .. pazienza

  9. candidamente aggiungo e chiudo gridando forza Arechi … solo che IO candidamente ragiono usando il mio cervello e non quello di altri

  10. Sono un appassionato che di tanto in tanto si diverte a vedere gare degli sport cosiddetti minori delle squadre della nostra città. Se fossi dirigente di una società (come sono stato in passato per il calcio) lascerei sempre liberi i miei atleti….non avrebbe senso trattenerli “a forza”: le porte devono essere aperte in quanto chi vuole resta e chi ritiene di cercare strade diverse è giusto che lo faccia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.