Agro nocerino – sarnese : tre arresti e una denuncia a piede libero dei Carabinieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Carabinieri_posto_blocco_notteContinuano senza sosta i controlli straordinari nell’agro per i Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore che nelle ultime ore, in distinte operazioni, hanno arrestato tre persone denunciandone una quarta in stato di libertà. Ad Angri, nel pomeriggio di ieri, i militari della Sezione Operativa hanno arrestato Michele APREA, 46 anni, pregiudicato del luogo. I militari, dopo un servizio di osservazione protrattosi per alcune ore, lo hanno sorpreso intento ad innaffiare sul terrazzo condominiale, tre piante di marijuana, coltivate all’interno di vasi di creta.

Nella circostanza, il 46enne ha tentato di guadagnare la via di fuga spintonando i militari, che sono comunque riusciti a bloccarlo. Le piante, alte circa un metro, sono state sottoposte a sequestro mentre l’APREA è stato dichiarato in stato di arresto per coltivazione di sostanze stupefacenti e resistenza a Pubblico Ufficiale. Il pregiudicato angrese questa mattina sarà giudicato dal Tribunale di Nocera Inferiore con rito direttissimo.

Sempre nel pomeriggio di ieri, a Sarno, i militari della locale Stazione hanno eseguito un provvedimento di carcerazione a carico di Mario SAVOIA, 38 anni, già noto alle Foreze dell’Ordine. Il provvedimento, emesso dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, scaturisce dai reati di rapina aggravata, evasione e resistenza a P.U., commessi dal pregiudiato nel territorio sarnese tra il 2005 ed il 2009. Il SAVOIA è stato condotto al carcere di Salerno dove dovrà scontare la condanna definitiva di 4 anni e 7 mesi.

A Nocera Inferiore, questa notte, i militari della locale Stazione hanno arrestato Pasquale TROTTA, 42 anni, già noto alle Forze dell’Ordine. Il pregiudicato è stato bloccato dai militari subito dopo aver incendiato l’autovettura di un giovane del luogo, regolarmente parcheggiata in una via del centro. L’episodio, da quanto emerso dai primi accertamenti, è scaturito a seguito di un litigio per futili motivi tra il pregiudicato e un gruppo di giovani, tra i quali il proprietario del veicolo dato alle fiamme.

Il Trotta, autore in passato di analoghi gesti, è stato dichiarato in stato di arresto per danneggiamento a seguito di incendio e condotto al carcere di Salerno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nella mattinata di ieri, infine, i militari della Stazione di Nocera Inferiore sono intervenuti presso il locale Ospedale Umberto I poiché, poco prima, D. M., 40 enne del luogo, aveva danneggiato una vetrata del reparto di neurochirurgia, lamentando di non essere stato prontamente visitato dai sanitari a seguito di un malore. Il 40 enne è stato bloccato dai militari e quindi deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore per danneggiamento.

COMUNICATO UFFICIALE CARABINIERI NOCERA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.