Salerno, Mari (Sinistra e Lbertà): meccanismo iniquo per il pagamento della prima rata Tasi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
tassa_casa_IMU_TASIAncora una volta i cittadini salernitani sono stati chiamati a corrispondere la prima rata della TASI con un meccanismo di detrazione assolutamente iniquo, che praticamente non ha eguali in nessuna tra le principali città italiane.

Anzi a guardare nel dettaglio le detrazioni stabilite altrove, le differenze appaiono addirittura macroscopiche. Eppure il meccanismo delle detrazioni è reso possibile dalla norma che indica specificamente una tariffa base pari al 2,5, elevabile fino al 3,3 dai Comuni, nel qual caso l’incasso dovuto allo 0,8 in più, deve essere utilizzato proprio per sostenere il meccanismo di detrazioni, necessarie a recuperare una parte della progressività che era garantita nell’IMU.

Per questo alcuni Comuni arrivano a stabilire 25 fasce di riferimento. È evidente che applicare solo due fasce di detrazione, 200,00 euro per le rendite catastali fino a 350,00 euro e 100,00 euro per quelle tra 350,00 e 750,00, risulta assolutamente insufficiente dal punto di vista della progressività dell’imposta. E non è assolutamente vero, come afferma il Comune, che: “La gran parte delle abitazioni principali con rendite superiori, per il meccanismo di calcolo della TASI, hanno registrato un importo inferiore rispetto all’IMU 2012”.

A Salerno accade l’esatto contrario: ad essere penalizzati sono soprattutto i proprietari di abitazioni, spesso addirittura di edilizia pubblica, che si ritrovano ad avere una rendita catastale anche di poco superiore ai 750,00 euro. Noi siamo convinti che rivedere il meccanismo delle detrazioni, aumentando e modificando le relative fasce, introducendo ulteriori detrazioni per i nuclei familiari con portatori di handicap, sia assolutamente necessario soprattutto per le case di valore più basso, per evitare, innanzitutto alle fasce di popolazione con maggiori difficoltà economiche, l’aggravio causato da una Tasi non equilibrata.

Lo scrive in una nota   Franco Mari di  Sinistra Ecologia Libertà Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ecco a voi il NULLA che viene a galla!!!!! Ricordate a questo signore che nel 2011 e’ venuto a Salerno in Piazza Amendola il segretario del suo partito Vendola ad alzare le braccia a De Luca, Capisco che lui ha sempre avuto un cattivo rapporto con il sindaco ma e’ solo perche’ lui e’ il NULLA e quando parla non si sente. Elementary watson !!!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.