Campania: centrodestra notifica diffida, De Luca va sospeso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
28
Stampa
Cinema_Diana_11_De_LucaL’avvocato molisano Salvatore Di Pardo notifica oggi per conto del centrodestra campano una diffida nei confronti del neoeletto presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, per l’applicazione della legge Severino sulla sospensione dei condannati dalle cariche elettive. Di Pardo è noto per essere stato il legale che ha chiesto e ottenuto l’applicazione della stessa legge nei riguardi di Silvio Berlusconi e che tre anni fa ha curato il ricorso che portò all’annullamento delle elezioni regionali in Molise. Ad affidare ora all’avvocato di Campobasso l’incarico contro De Luca è il centrodestra della Campania. Tra i destinatari dell’istanza, oltre allo stesso De Luca, ci sono la Presidenza del Consiglio dei ministri e la Procura di Napoli.

La diffida inviata oggi dall’avvocato Salvatore Di Pardo è per “l’immediato accertamento della sospensione di Vincenzo De Luca e per l’immediata nomina di un Commissario ad acta che provveda ad indire nuove elezioni in Campania”. L’atto inoltre diffida De Luca “a non compiere alcun atto inerente l’Ufficio di presidente della Regione”. “Vincenzo De Luca – si legge nel documento -, avendo riportato la condanna prevista dall’articolo 323 del codice penale dovrà considerarsi sospeso di diritto dalla carica di presidente della Regione Campania non appena verrà proclamato eletto. Il presidente del Consiglio dei Ministri è obbligato ad emettere, con assoluta tempestività, il provvedimento previsto dalla legge che prevede la sostituzione de presidente con un commissario”.

“L’omessa adozione di tale provvedimento di carattere obbligatorio e vincolato, seppur potrebbe addirittura determinare la configurazione di un reato – prosegue l’istanza -, non incide comunque sulla sospensione dalla carica di De Luca, la quale opera di diritto e deriva direttamente dalla sentenza di condanna emessa dal Tribunale di Salerno”. La diffida è firmata dagli esponenti del centrodestra campano Marcello Taglialatela (Fratelli d’Italia), Mario Vergognini (Caldoro Presidente), Crescenzio Rivellini (Popolari per l’Italia), Tommaso Ferrigno (Terra dei fuochi), Domenico Desiano (Forza Italia) e dagli avvocati Salvatore Di Pardo, Andrea Latessa e Nicola Scapillati.

“La legge Severino è chiara e diretta: in Campania si deve tornare a nuove elezioni”. Non ci sono altre possibilità interpretative per l’avvocato Salvatore Di Pardo, il legale che ha predisposto per il centrodestra campano la diffida nei confronti del neoeletto presidente della Regione. “E’ come quando si costruisce una casa in un luogo dove c’è il vincolo paesaggistico: tu sai che lì non puoi costruire, non puoi poi chiederti perché te la fanno abbattere – così spiega l’azione intrapresa in queste ore -. Ecco, De Luca sapeva benissimo che non poteva candidarsi.

La norma è stata applicata per tutti i cittadini, compreso Berlusconi. De Luca mi pare sia un cittadino uguale agli altri, doveva evitare di candidarsi”. Di Pardo, che si è occupato in passato dell’applicazione della Severino per Silvio Berlusconi, è tassativo sul punto, ricordando noti precedenti specifici nella sua regione, il Molise.

“L’ex governatore Iorio – è l’esempio immediato dell’avvocato -, è stato il primo caso di applicazione della Severino su una sentenza non definitiva, proprio come De Luca, e non solo: la sentenza non definitiva a carico di Iorio si riferiva alla sua carica di presidente della Regione, dunque era intervenuta prima che lui venisse eletto nelle ultime consultazioni locali consigliere regionale, quando poi è stato nei fatti sospeso.

Il suo è un caso identico a quello di De Luca”. Nel merito giuridico aggiunge: “La legge prevede che la sospensione operi di diritto dal momento in cui sei eletto, il provvedimento con il quale si dice all’interessato che è sospeso ha un effetto solo ricognitivo. Per De Luca dunque c’è poco da fare: l’unica via è tornare a nuove elezioni, perché lui non può fare nessun atto, e se non può fare nessun atto non può nemmeno formare la giunta e la regione è paralizzata”.

Per Di Pardo non hanno fondamento i ragionamenti del nuovo governatore campano, ossia “sono sospeso – semplifica il legale molisano – ma governo attraverso il vicepresidente. Questa cosa ovviamente non si può fare, a differenza di quanto afferma De Luca: non appena eletto nomino il vicepresidente e la giunta in attesa della notifica del provvedimento di sospensione. Non è possibile”.

Fonte ANSA

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

28 COMMENTI

  1. Il futuro ci riserverà delle notizie straordinarieeeeeeeeeeeeeeeeeee

  2. Ma kist sò sciem, o\’ verament !

    Figuriamoci se \”Caterpillar\” ( de Luca ) si intimorisce o si blocca dinanzi alla diffida del molisano.

    Vai Vincenzo, falli come quando buttasti tutte le chiancarelle sotto sopra, con le ruspe.

  3. CentroDestra Campano se eravate Buoni le elezioni dovevate vincere, visto che non siete Buoni le avete perse, la rivincita fra 4 anni; Volete vincere facile? giocate al Lotto..aaahh ahhahh

  4. che schifo!Le hanno prese di santa ragione e non ci vogliono stare.Mi meraviglio che manca la firma del Galantuomo .Per inciso mi sembra che il Berlusca sia stato sospeso perchè non ha abusato in ufficio ,ma con un corpo dello Stato.Forza Vincenzo fai vedere come lavora!

  5. CentroDestra Campano se eravate Buoni le elezioni dovevate vincerle, visto che non siete Buoni le avete perse, la rivincita fra 4 anni; Volete vincere facile? giocate al Lotto..aaahh ahhahh

  6. nella politica si fa di tutto per accaparrarsi il potere e la poltrona, non ho mai sentito uno di loro dire: quello ha fatto bene il suo mestiere, un sindaco che merita solo plausi x salerno fanno di tutto per screditarlo, manco chi sa quali reatti ha commesso, poi vedi in parlamento che ci sono di peggio, questi della destra camuffata dovrebbero avere anche il buon senso se comandassero loro e fanno male di andarsene e chiedere scusa e rimborsare il maltolto… questo e’ solo eufemismo puro non succederà mai.. lasciate governare chi merita e sa fare il suo lavoro..

  7. CHE PENA NON SI ACCETTA IL RISULTATO DELLE URNE E SI APPROFITTANO DI CAVILLI BUROCRATICI PER RIMUOVERE CHI HA VINTO LE ELEZIONI.
    PERDENTI FATEVENE UNA RAGIONE IN DEMOCRAZIA SI PUO’ ANCHE PERDERE

  8. far applicare la legge non è una questione politica ma bensì un dovere delle istituzioni. Quanto fatto dal centrodestra per conto dell’avvocato Di Pardo è un atto dovuto nei confronti di tutti i cittadini onesti che non hanno alcun beneficio dal nepotismo deluchiano tanto consolidato negli anni..vis unita fortior!!

  9. Sono degli alligatori famelici. E’ questa la dimostrazione della loro passione per la Campania? Pur di colpire politicamente un uomo, affondano senza pietà il coltello nel cuore di moltissimi campani.

  10. per l’intellettuale delle 19:37….nepotismo vuol dire favorire familiari approfittando di una posizione di potere. Sarebbero quindi tutti parenti quelli che vivono tramite le “partecipate” e che senza quelle sarebbero stati nullafacenti? Ma no… e chiaramente anche lei ce l’ha con De Luca come tutti quelli che non hanno tratto vantaggio personale dal nostro sindaco. Il giudizio non può essere legato al proprio tornaconto. Personalmente non ho chiesto e non ho avuto favori personali, ma non per questo mi scaglio contro De Luca in maniera strumentale, anzi, lo voto e lo voterò sempre
    PS…la semplicità e l’onestà del linguaggio sono sempre consigliabili, …..per evitare figure di merda

  11. SIETE RIDICOLI SCONFITTI E CONTINUATE A ROMPERE I COGLIONI QUEI COGLIONI CHE AVETE ROTTO IN QUESTI ANNI ALLA GENTE COMUNE, A VEDERE I VOSTRI FALLIMENTI POLITICI VERGOGNATEVI E STATEVI A CASA CHE E’ MEGLIO….

  12. quanti para…… e lecchini a favore …mamma ma……aspettate che maturan i percoche…..a poveri illusi……

  13. NON E’ QUESTIONE DI DESTRA O DI SINISTRA “LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI” E CARO VICIENZO TU E I TUOI SERVI SCIOCCHI DOVRETE RASSEGNARVI…!!!!

  14. la vittoria di de luca li ha fatti uscire pazzi, vedete i post dell’ex assessore nappi, lo pensa notte e giorno…….

  15. la legge è legge cari pisciaiuoli salernitani e vale anche per il vostro caro De Luca è meglio che ve lo mettiate bene in testa una volta per tutte compreso il vs. pupillo. Poi avete poco da rallegrarvi brutti comunisti sinistroidi in quanto il vostro protetto non ha nulla di sinistroide ed in ogni caso è ora di smetterla di andare a votare pd altrimenti l’intera Africa verrà in Italia mi sembra comunque che gli italiani lo comincino a capire visti i risultati del ballottaggio
    Ritornando a De Luca intanto ha vinto poi solo per due punti percentuali perché De Mita, con operazione di trasformismo tipica di un democristiano lo ha appoggiato nella provincia di avellino altrimenti ciccia

  16. E ti pareva che non c’era il saputello della situazione che tutto sa….e percoche toie si sono belle e fracitate. Qui di lecchini non ce ne sono, è gente che ha visto cosa e stato fatto a Salerno da De Luca…tu a chi appartiene al tuo capo S.B. e vai a soffiargli il ventaglio poichè lui li sceglie tutti cosi i suoi seguaci..non parliamo poi delle donne….oppre ai 4 gatti 5S che gracchiano gracchiano e non combinano nulla…vedi quei geni poi che ci sono a Salerno..mamma mia..e che esemplari!!!!

  17. x azz
    allora non è in discussione De Luca e cosa ha fatto a Salerno, perché al contrario tuo comunista che non sei altro e dei tuoi compari sinistroidi, io riconosco il valore di una persona anche se appartiene ad una altra fazione politica. Il problema è che c’è una legge che può non piacere ma c’è e va rispettata. Quindi prima di dire fesserie da sinistroide comunista quale sei rifletti. Poi un conto essere Sindaco di Salerno altro è Governatore della Campania credi che gli facciano fare quello che vuole?

  18. Paolo,non so da quale terra provieni,anzi entroterra,per chiamarci pisciaiuoli significa che per te il mare e la vasca da bagno, con un po di sale marino dentro ,dopo ti metti in terrazza a prendere il sole e poi dici agli amici che sei stato in costiera amalfitana, comunque De Luca ha vinto perchè lo hanno deciso 980.743 abitanti della Regione e deve governare,ti piaccia o no,in tanti 5 anni fa abbiamo accettato Caldoro con i voti di Cosentino,Gigino Cesareo,Bocchino,e tanti affiliati che tu ben saprai,dici che non ha niente di sinistra allora ne dovresti essere fiero ,ci hai chiamato brutti comunisti di sinistra, come pure non devi rinnegare che5 anni fa De Mita appoggiava Caldoro,quindi…… ti dico un consiglio amichevole STATT U PAESE,IO VADO A MARE A MATTINO TU VA A ZAPPA A TERRA.

  19. x salernitano doc originale
    A parte le tue pessime considerazioni dell’entroterra che lasciano il tempo che trovano, poi se consideri mare quella m…. che avete a Salerno beh è tutto da dire se intingi l’alluce se ne viene la pelle.
    Per quanto riguarda De Luca ribadisco visto che siete duri di comprendonio io non contesto la persona ci mancherebbe ma quello che tu ed altri come te non capiscono che c’è una legge che per quanto non può piacere esiste per cui che vogliamo fare?
    Poi lascia perdere i falsi moralismi su Caldoro e chi lo appoggiava alle scorse elezioni perché in queste il tuo protetto ha fatto peggio per cui dopo tutto lo schifo che sta uscendo dal tuo partito faresti bene a tacere perché non potete dare lezioni di moralità a nessuno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.