Salerno: Comitato “Parco ex terme Campione” contro edificazione dell’area

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa

terme_campione_salernoIl Comitato Cittadino “Parco ex terme Campione” contro l’edificazione dell’area della terme annuncia la presentazione di un ricorso al Tar di Salerno contro l’illegittima cementificazione. Il Comitato Civico Salernitano  ha presentato ricorso al Tar di Salerno per bloccare l’edificazione dell’area termale interessata dalla speculazione edilizia e oggetto di scempio ambientale . I Cittadini sono preoccupati in primo luogo per la stabilità dell’area e dei loro fabbricati per la presenza di falde in pressione non monitorate, per la presenza di sorgenti sulfuree, e comunque per l’edificazione di un’area destinata a standards dal precedente prg. Il ricorso è stato presentato dagli avvocati amministrativisti Oreste Agosto e Licia Claps, che come è noto sono attivi sul versante Crescent, sul Pucsalernitano e relative varianti.

Il corposo ricorso consta di numerosi motivi di violazioni di legge, tra cui l’utilizzo senza precedenti di un’area a standards posta a distanza di 3 Km dall’area termale precisamente alla via Galloppo nel quartiere Torrione.  Nel ricorso è stata stigmatizzata la circostanza che il Comune ha realizzato per poi inaugurare, a fini politici, tali aree attrezzate (parcheggi e giardini con giochi etc.) utilizzando urbanisticamente ed impropriamente tali aree che sono state computate quali Standards per l’edificazione nella zona delle ex Terme. Infatti il comitato civico evidenzia che il carico urbanistico del comparto CR 11,  consistente in 4 enormi edifici di altezza di oltre 30 metri con numero di piani da 9 a 12, viene concentrato in due aree residuali poste nel quartiere Carmine già densamente edificato e privo delle attrezzature di primo livello necessarie per la vivibilità del quartiere.

 Gravi le violazioni delle procedure urbanistiche ed il Comitato ha chiesto la collaborazione di Italia Nostra e del Comitato “No Crescent” per predisporre un corposo dossier da trasmettere alla Procura della Repubblica di Salerno per gli accertamenti e la verifica dei reati penali finalizzati alla richiesta di  sequestro dell’area. Il Comitato dei Cittadini comunica che sarà indetta una conferenza stampa per evidenziare alla cittadinanza l’uso indiscriminato e strumentale del piano urbanistico salernitano ed i contenuti del ricorso.

Il  Comitato Cittadino     “Parco ex Terme Campione”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Gli strumenti urbanistici a Salerno sono degli optional non norme di legge! Quest’amministrazione da vent’anni ha saputo solo cementificare questa città tenendo in considerazione meno di zero la qualità della vita dei residenti, che tra l’altro diminuiscono sempre più, e giocando con gli standard urbanistici come si gioca con gli scacchi! Amministrazione di palazzinari!!!

  2. Bene, finalmente! Quel mostro era sotto gli occhi di tutto e mi stupisco che nessuno sia intervenuto!

  3. Bene cosi, fermate assolutamente i lavori per realizzare il palazzo vicino l’Istituto d’Arte, sono 7 mesi che scavano e scavano e non riescono a realizzare le fondamenta per l’ecomostro, sotto ci sono le acque solfuree preziosissime, buttate tutto giù…..purtroppo l’altro palazzo vicino alla Chiesa ha già raggiunto il 5 piano, ma ancora non è completo quindi si è ancora in tempo per demolire….tutto giù abbattetelii, questo volta mi schiero anche io con il Comitato, sono sempre stato contrario, ma costruire palazzoni sopra le falde acquifere è un reato oltre che uno scempio

  4. De Luca stai cementificando la città con le tue lobbi; se appartieni alla sua cricca puoi costruire ovunque, altrimenti…
    Adesso cementificherai la regione, mi aspetto tante belle leggi e condoni!

  5. Premesso che chiunque può avere la propria idea e può combattere le proprie battaglie, mi domando come mai far partire adesso questo ricorso, ora che i lavori sono già iniziati da un anno.

    Posso permettermi di dire che in questo caso l’eventuale processo giudiziario che ne consegue diventa + complicato e quindi può dare da mangiare a più avvocati e connessi ?

    Perchè non far partire l’esposto qualche anno fa, quando le ditte già si vendevano gli appartamenti e già esistevano le autorizzazioni del comune? In quel caso eventualmente i permessi risultavano nulli, i lavori non iniziavano e nessuno avrebbe comprato gli appartamenti.

    Altro che ambientalisti!! secondo me la speculazione è vostra!!

  6. se ci impegnamo un pò tutti noi potremmo costituire un comitato per abbattere tutta la città…in fondo non ci vorrebbe molto e potremmo ricostruirla su modello”principato di pomigliano”…pardon..volevo dire principato di monaco…oppure modello san diego(per chi sà dove si trova) oppure su modello di alcune città canadesi(canada nord-america)vere espressioni di green-city….se coinvolgiamo tutti i comitati chiancarielli,no crescent,italietta nostra(o loro come dir si voglia)più tanti altri potremmo diventare un esempio per tutto il mondo……
    lo chiameremo “NO SALERNO”…si può fare…

  7. ma perchè per aspettare sempre che i lavori siano avviati da tempo per fare ricorsi e bloccare cantieri? mi viene il dubbio che si osserva prima a chi fa “ombra” e poi si decida di intervenire…
    se anche sti comitati del c…avessero ragione, farlo dopo mesi e mesi che si lavora mi fa concludere che intervengano solo quando qualcuno di loro o dei loro amici ha dei fastidi dall’opera in costruzione

  8. ma a Londra non ti riesce proprio di inserirti??
    prima di scrivere cretinate frequenta un po’ di più ma, se proprio non ti riesce documentati meglio.

  9. Vorrei capire perchè le proteste e i comitati insorgono contro opere già in fase di realizzo, tanto se, e dico se, le abbatteranno passeranno altri 30 anni, e quindi dovremmo tenerci in città altri ecomostri costruiti a metà. Allora o li terminiamo con criteri idonei o fermateli subito.

  10. ci vuote tempo , pazienza e denaro per mettere su un ricorso…e soprattutto bisogna combattere gli ostruzionismi degli uffucu che non hanno interesse a far uscire le carte e dunque a mostrare le magagne ….piuttosto che fare domande insulse che dimostrano che ci sguazzate nel cemento e condividete la speculazione urbanistica, perché non date man forte e condividete l’iniziativa ?
    per pontificare bisogna farsi parte attiva e non rimanere inermi.

  11. Ma vi ricordate cosa era quella zona qualche anno fa?
    Al posto della lungoirno e dei 2 parchi attrezzati c’era la giungla con zoccoloni grandi come lontre.
    Nelle famosissime a livello mondiale “terme campione”invece dimoravano varie specie umane.
    Era praticamente chiancarelle 2 e quindi gli stessi nostalgici di quei bei tempi ora si danno da fare .
    Finitela siete sempre piu’ ridicoli.

  12. Ma era meglio prima che era un’area abbandonata?perche’ non avete fatto il comitato puliamo quest’area?

  13. Non voglio entrare nel merito della vicenda ma solamente rappresentare la vera violenza che viene fuori sia dall’articolo che dai commenti. Le notizie riportate sono completamente errate e prive di ogni fondamento oltre che senza alcuna cognizione di causa. Questo dovrebbe far capire che la libertà di parola e di opinione non è assoluta ma va esercitata nel rispetto dei fatti e non delle illazioni. Chi dice e scrive certe cose ne dovrebbe assumere anche la responsabilità. Nel mondo anglosassone nessuno si sarebbe permesso di scrivere cretinate senza alcun fondamento né di verità né giuridico.
    Il problema vero è che in questo paese è ormai malcostume comune usare il venticello della diffamazione tanto poi nessuno viene chiamato a rispondere della cavolate diffamatorie e false che dice senza alcun rispetto per il lavoro altrui.
    Un buon panorama del modo di fare giornalismo all’italiana emerge dal libro di Sofri “Notizie che non lo erano”. Vergogna !!!!

  14. Per campana
    Ma non dite fesserie
    Ricorso sull’elezione di De Luca l’hanno fatta il giorno dopo le elezioni

  15. xnoname e altri violare la legge e irridere e farsi beffa della stessa con la complicità a livello locale e di governo resta una violazione in beffa di quanti la legge la rispettano e la subiscono .
    e non ci sono manfrine che tengono , che si tratta di raggiri della politica politicante è incontrovertibile.
    questa è la VERGOGNA, LA VERA VERGOGNA!
    ma si sa che il popolo ignorante lo prende sempre …….
    comunque dove vedete una passeggiata nel verde , una lungoooooirno , ci era stata raccontata la fiaba e ci ritroviamo una Lungoirno cementificata da fratte alla foce del fiume . anche io mi ero illusa, ma senza perdere il senso della realtà .

  16. Un altro comitato “NO qualcosa”,non se ne può più!! Ma nella vs vita un giorno di lavoro lo avete mai fatto??? Sapete cosa vuol dire fare impresa qui in Italia? Con tassazione e balzelli vari ai massimi storici, con una giungla burocratica che tutto blocca e tutto ingessa, con il rischio che qualsiasi organo preposto alla prevenzione arriva un bel giorno e paralizza tutto?? In qualsiasi altro posto del mondo quando ci sono i permessi e un’opera incomincia poi viene portata a termine e nessuno può rompere il c…….o!! Capito???…. si chiama CERTEZZA DELL’INVESTIMENTO!!! Quella che in Italia non esiste più da tempo e cosicché, investitori nazionali ed esteri vanno
    altrove… e molto presto farà di noi una succursale avanzata del Terzo Mondo! Jat’à faticà nù poc e forse capirete di cosa parlo… anche se dubito che ne abbiate davvero voglia…

  17. vorrei capire il significato dell’espressione “il Comune ha realizzato per poi inaugurare, a fini politici, tali aree attrezzate (parcheggi e giardini con giochi etc.)”
    per quali fini invece avrebbe dovuto agire il Comune?
    Io eleggo e valuto un’amministrazione sulla base delle opere e dei servizi che sà dare alla città, è sbagliato?

  18. guarda frustrato che sei che io a Londra sono super adattato tanto e’ che qui vado pure a votare e sono inserito alla grande piuttosto preoccupati di te della tua pochezza che la gente come te a Salerno ( ammesso che sei di Salerno,e ho seri dubbi che tu lo sia) non serve niente se fosse per la gente come te si starebbe ancora nelle caverne

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.