Allenatore: ecco chi sarà il successore di Menichini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
panchina_allenatoriNon c’è fretta e non stiamo certo con le mani in mano. E’ questo il messaggio che trapela dalle cabine di comando. Lotito e Mezzaroma hanno le idee chiare sul da farsi ma non vogliono commettere errori o passi falsi. Già lo scorso anno le cose, almeno inizialmente, non andarono per il verso giusto. La società scelse con largo anticipo il tecnico, Mario Somma, per poi ritrovarsi la grana dell’esonero commissionato da Fabiani con tanto di conferenza stampa del mister salernitano a pochi giorni dall’avvio del torneo. Senza dimenticare le accuse di mobbing di Giacomini a Somma. Arrivò Menichini e sappiamo tutti come è andata. L’anno prima il caso Perrone che lasciò all’alba del ritiro con la Salernitana affidata a Sanderra che venne sostituito dopo poche giornate per richiamare Perrone chiudendo poi con Gregucci. Non è facile fare l’allenatore a Salerno non è facile allenare la Salernitana.

Difficile è anche il rapporto tra tecnico e società dove Lotito non è un presidente che ha peli sulla lingua, tutt’altro. Ecco perché bisogna far coincidere tanti aspetti. Ecco perché la scelta dell’allenatore è delicata. Caso Menichini e questione contrattuale a parte (il tecnico è stato di fatto esonerato)  la panchina granata sarà affidata ad un allenatore bravo soprattutto a gestire il gruppo ed a tenere compatto lo spogliatoio. E’ questa la conditio sine qua non. Menichini è stato un ottimo gestore dello spogliatoio checchè ne dica Fabiani. Perrone altrettanto così come Gregucci. Tutti allenatori non confermati ma che rispondono ad un determinato cliché di tecnici in circolazione. Ecco perché Simone Inzagli, soluzione interna ed economicamente non dispendiosa non dispiace alla proprietà. Ma anche il nome di Bollini, ex primavera Lazio, lo scorso anno a Lecce, torna prepotentemente d’attualità.

Stesso discorso per Torrente, Grassadonia, o Baroni. Più difficile, se non impossibile vedere sulla panchina granata i vari De Canio o Novellino. Così come è da escludere la soluzione Sampdoria con due allenatoriZenga ed un vice come Gigi Cagni che si occupera della fase difensiva. Costi eccessivi che al momento può permettersi solo mister Ferrero. Serve un allenatore capace di valorizzare i giovani della Lazio. Che sia capace di gestire e far convivere gli esperti e quelli della vecchia guardia con i giovani della casa madre Lazio. Vicende come il caso Zampa, il capitano della Primavera della Lazio stritolato dalle polemiche e dalle esclusioni nella Salernitana impegnata nel torneo di C2 sono lussi che la casa madre non può permettersi in cadetteria. E su questo che ragionano Lotito e Mezzaroma: far conciliare budget, ambizioni e gestione dei calciatori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. E prendiamo gli over 30 “e che ammà fà cù sti viecch” prendiamo i migliori giovani della Primavera Lazio “e che simm a colonia della Lazio”? Ringraziamo il signore se quest’anno siamo stata l’unica squadra del girone C ad essere usciti dalla Lega Pro!! mi voglio fare 20 anni di serie B con i coloni della Lazio…..chi non gli piace si andasse a vedere il Benevento dello “sceicco indipendente Vigorito” che adesso farà fallire pure la squadra sannita……

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.