Arrestato latitante, gente in strada tenta di sottrarlo ai Carabinieri

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
carabinieri_arresti_nuovaI carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato nella notte il latitante Luigi Cuccaro, reggente dell’omonimo clan napoletano. Cuccaro è stato scovato a casa del cognato, nel quartiere Barra della città, roccaforte del clan, in un nascondiglio ricavato tra le pareti dell’ingresso, a cui si accedeva rimuovendo un attaccapanni. Quando stavano per portarlo via c’è stata una ressa in strada, durante la quale la gente ha tentato di strapparlo dalle mani dei carabinieri.

Doveva incontrare la moglie e il figlio piccolo a casa del cognato dov’era stata organizzata una festa per il suo onomastico, Luigi Cuccaro, latitante ritenuto il reggente dell’omonimo clan del quartiere Barra di Napoli, arrestato durante la notte dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata (Napoli).

Luigi Cuccaro era ricercato da due anni: è destinatario di tre ordinanze di arresto emesse su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia per omicidio, associazione per delinquere di tipo mafioso e associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e al contrabbando.

Malgrado fosse notte fonda, la voce dell’arresto del latitantesi è subito diffusa nel quartiere Barra di Napoli, ritenuta la roccaforte del clan: la gente si è riversata per le strade, ha atteso l’uscita dei militari e dell’arrestato, poi ha fatto ressa intorno alle auto dei carabinieri nel tentativo di strappare Luigi Cuccaro dalle mani delle forze dell’ordine e impedire che venisse portato via.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Grandi Città Internazionali………..viva Higuain, Argentinò è meglio dò Brasil, dos Mundial contro Cinqo…vamos vamos Arghientina…..ghh ghh…….gheologhia….fate i buoni Frathelli e Shorelli, Bonasera e Bon Pranzo

  2. Perché pubblicate notizie su Napoli e provincia?
    il sito non è salernonotizie?

  3. chiarimento alla redazione ma perchè pubblicate ste stronzate di giggino a cucaracha, che secondo me e da manicomio criminale e poi io che dicevo una cosa seria sul trafficante di droga arrestato sulla tangenziale di salerno, l’avete censurato, solo perchè chiedevo che non solo fosse giusta la notizia, ma il giornalaio o l’edicolante che ha scritto la notizia, perchè non informa la pubblica opinione che il suddetto personaggetto acchiappato con tanti chili di droga in flagranza di reato si e no si farà qualche mese di carcere

  4. Ci vorrebbe il generale Bava Beccaris con i suoi cannoni. Questa teppaglia conosce solo la legge del piú forte. I benefici della democrazia vengono da loro usati per sopraffare le persone per bene

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.