Campania:proclamati eletti,Consiglio entro 20 giorni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Regione_Consiglio_RegionaleL’Ufficio Centrale regionale della Corte d’Appello di Napoli ha completato oggi le operazioni relative alla proclamazione degli eletti al Consiglio regionale della Campania. Giovedì scorso c’era stata la proclamazione del neo presidente De Luca. Il consigliere anziano ha ora venti giorni per convocare il nuovo Consiglio regionale.

ENTRO VENTI GIORNI IL CONSIGLIO REGIONALE. I venti giorni rappresentano comunque un termine massimo: secondo quanto trapela, l’intenzione della maggioranza sarebbe quella di bruciare i tempi. Già domani è in programma una riunione operativa per individuare una possibile data: non è escluso che la prima seduta della nuova assemblea regionale campana possa tenersi già la prossima settimana. Le notifiche dell’avvenuta proclamazione ai singoli eletti dovranno giungere entro cinque giorni, anzitutto al consigliere anziano cui spetta la prima convocazione dell’assemblea. L’insediamento del Consiglio è la condizione necessaria affinché il neo presidente Vincenzo De Luca possa nominare la nuova Giunta e quindi il vicepresidente, che lo sostituirebbe nelle funzioni una volta scattata la sospensione per effetto della legge Severino.

DE LUCA: AVVIARE ORGANI GOVERNO, AFFRONTARE PROBLEMI. “Esprimo soddisfazione per la sollecitudine con cui l’Ufficio centrale regionale presso la Corte d’Appello di Napoli ha completato le operazioni di proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Campania. Sono convinto che con altrettanta sollecitudine il consigliere anziano assolverà ai propri compiti statutari con la convocazione della seduta d’insediamento del nuovo Consiglio”: lo sottolinea il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Si potrà in tal modo avviare la piena ed effettiva operatività degli organi di governo regionale per affrontare con prontezza e determinazione i tanti problemi che ci sono di fronte”, conclude

BRUNETTA E RUSSO CHIEDONO SOSPENSIONE DE LUCA. “A quanto si apprende, è probabile che nelle prossime ore o nei prossimi giorni il presidente del Consiglio (si fa per dire), Matteo Renzi, tramite un Dpcm (decreto del presidente del Consiglio dei ministri), così come prevede la legge Severino, sospenderà Vincenzo De Luca dall’incarico di governatore della Regione Campania. Un uccellino a Palazzo Chigi ci informa che tramite lo stesso Dpcm il premier, senza interventi di altre norme, permetterà a De Luca la nomina della Giunta, facendo salvi gli atti compiuti fino a questo momento e comunque fino alla sospensione. Sembra che Renzi voglia giustificare questo imbroglio, questa finzione, descrivendo la nomina della Giunta come un atto politico”.

E’ quanto si legge in una nota congiunta del capogruppo alla Camera di Fi Renato Brunetta, e di Paolo Russo, deputato di Forza Italia e coordinatore azzurro della città metropolitana di Napoli. “Sbagliato, sarebbe una vera e propria presa in giro: non c’è atto di più alta amministrazione se non la nomina di una Giunta.

Un passaggio tecnico per definizione compiuto all’inizio di un percorso di governo. Prendiamo con le dovute cautele quanto gli uccellini raccontano, ma non vorremmo che il presidente del Consiglio (sempre si fa per dire) abbia in mente una strategia di questo genere. Sarebbe una cosa illegittima, illegale, un vero e proprio abuso che vedrebbe la nostra immediata reazione con il coinvolgimento del tribunale amministrativo”, dicono Brunetta e Russo.

“Chiediamo semplicemente che Renzi, già in colpevole ritardo, applichi quanto prescritto dalla legge Severino, così come è stato già numerose volte fatto. Interpretazioni o facili scorciatoie saranno giudicate inaccettabili e vedranno la ferma e decisa opposizione di Forza Italia”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.