L’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala per il primo concerto sinfonico del Ravello Festival 2015

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ravello_festivalDopo il successo dell’inaugurazione di sabato scorso, eccezionalmente affidata ad una coreografia di ispirazione wagneriana, il ricco cartellone del Ravello Festival 2015 propone il primo concerto sinfonico della stagione. A calcare il palco del Belvedere di Villa Rufolo (Sabato 27 Giugno, ore 20) sarà l’Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, diretta dalla bacchetta di Susanna Mälkki, musicista finlandese, tra le più note ed apprezzate direttrici d’orchestra al mondo nonché prima donna, nel 2011, a salire sul podio della Scala, per dirigervi un’opera (“Quartett” di Luca Francesconi). Prossimo Direttore principale della Helsinki Philharmonic Orchestra, la Mälkki è anche punto di riferimento dell’Ensemble Intercontemporain di Boulez. L’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala, nata nell’ambito dei Corsi di perfezionamento finalizzati all’inserimento di giovani strumentisti nel mondo professionale, è un ensemble che si esibisce regolarmente nei più prestigiosi teatri e festival internazionali.

Ogni anno, inoltre, la stagione del Teatro alla Scala prevede un titolo d’opera interamente affidato agli allievi. Prima della Mällki, l’orchestra è stata diretta – tra gli altri – da Temirkanov, Luisi, Dudamel, Noseda, Dantone, Antonini, Axelrod, Rustioni e ha collaborato con Lang Lang, Herbie Hancok, Alexei Volodin e Olga Kern. A Ravello, i giovani talenti scaligeri proporranno due brani di ampio respiro: la Seconda Sinfonia di Sibelius, pagina che alterna sortite romantiche e momenti di intimismo, modellati secondo un linguaggio rapsodico di ascendenza vagamente caijkovskiana; quindi, il Concerto per pianoforte in La minore, op. 16 di Edvard Grieg (visitatore illustre di Ravello), la cui scrittura racchiude temi di eleganza chopiniana e momenti di virtuosismo che, specie nel Finale, riportano alla mente i toni di certe ballate popolari tanto care al compositore norvegese. Solista d’eccezione sarà Simon Trpčeski,musicista macedone che si è imposto negli ultimi dieci anni come una delle personalità pianistiche più interessanti a livello internazionale, esibendo un felice equilibrio di tecnica ed espressività.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.