Marchio: il cavalluccio torna definitivamente ai salernitani

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Salernitana_Casertana_festa_10_CurvaGiornata storica per la Salernitana e per i suoi tifosi. Il club di Lotito e Mezzaroma, come avevamo anticipato già nei giorni scorsi, diventa titolare a tutti gli effetti dei segni distintivi. Marchio, colore e denominazione dopo tre anni di “fitto” entrano a pieno titolo nella disponibilità della società di via Allende. Si chiude così una delle pagine più tormentate della storia della Salernitana. Dopo il fallimento del club di Lombardi, l’amato cavalluccio, la maglia granata, la stessa denominazione erano precipitate nel limbo delle aule di tribunale a causa della lite tra l’Energy Power e la curatela, tanto che la nuova proprietà fu costretta a ripartire con il nome di Salerno Calcio, lo stemma del Comune e le maglie blaugrana.

Un anno di transizione. Poi l’accordo siglato al ristorante “La Foresta” tra i rappresentanti della EP e quelli di Lotito e Mezzaroma. Quindi la firma davanti al notaio Natale Votta in seguito al pagamento dell’ultima tranche (per un totale di circa 350 mila euro più iva in tre anni, al quale vanno aggiunti i soldi necessari per la nuova registrazione del marchio da parte del club granata circa 40 mila euro). I segni distintivi, la storia diventano a tutti gli effetti di proprietà di Lotito e Mezzaroma, che, all’atto del loro insediamento, s’erano impegnati a restituirli alla città. Il prossimo passo è rappresentato, come previsto dal bando, da un accordo con l’amministrazione comunale: in caso di fallimento della società, al fine di salvaguardare la tradizione sportiva della città, la società di via Allende si impegnerà a cedere a titolo gratuito al Comune la denominazione, il logo e i colori sociali per sottrarli ad ulteriori guai giudiziari. Un motivo in più per i tifosi per festeggiare dopo il ritorno in Serie B della Salernitana.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. quando leggo: in caso di fallimento della società, al fine di salvaguardare la tradizione sportiva della città, la società di via Allende si impegnerà a cedere a titolo gratuito al Comune la denominazione, il logo e i colori sociali per sottrarli ad ulteriori guai giudiziari.
    Anche uno studente al primo anno di Giurisprudenza sa che un atto del genere verrebbe revocato dal curatore e i responsabili verrebbero accusati di bancarotta.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.