Esplode il caso dell’assistenza domiciliare, il Tar Salerno ribalta la situazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
tar_salerno_2Un ricorso del Consorzio Icaro ed una sentenza del Tar di Salerno bloccano di fatto il decollo delle cure domiciliari (prestazioni infermieristiche, riabilitative e di aiuto infermieristico e sanitarie). Il servizio era stato affidato dall’Asl Salerno, per tre anni, verso il  corrispettivo di 13.173.810 euro, al Rti (Raggruppamento temporaneo di imprese) costituito da Medicasa Italia di Milano e Magaldi Life, di Salerno.

La sentenza del TAR di Salerno del 18 giugno scorso (Presidente Amedeo Urbano, Consigliere Giovanni Sabbato e Consigliere Estensore Ezio Fedullo) ha accolto il ricorso del Consorzio Icaro Icaro, impresa classificata al secondo posto della graduatoria. Di fatto – si legge nella sentenza del TAR – , è inefficace il contratto con RTI e dichiara il diritto del Consorzio Icaro all’aggiudicazione della gara ed al subentro nel contratto entro 15 giorni dalla sentenza.

LA SENTENZA. Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, Sezione staccata di Salerno, Sezione Prima, si è pronunciato sul ricorso n.2095/2014 nel quale dichiara in parte inammissibile ed in parte respinge il ricorso incidentale, accoglie il ricorso principale ed annulla per l’effetto i provvedimenti impugnati, dichiara allo stato il diritto del Consorzio ricorrente all’aggiudicazione della gara ed al subentro nel contratto, previa dichiarazione di inefficacia di quello stipulato con il RTI aggiudicatario, con decorrenza della pronuncia di inefficacia dalla scadenza del termine di quindici giorni successivi alla comunicazione o notificazione della presente sentenza.

LA DELIBERA 788. Tutto nasce da una accusa per una serie di presunti vizi di legittimità, nella deliberazione n.788 del 5 agosto del 2014, con la quale il direttore generale dell’Asl, Antonio Squillante, aveva aggiudicato in via definitiva l’appalto del servizio a Medicasa-Magaldi.
La deliberazione n. 788 prevedeva l’affidamento triennale del servizio di “Affidamento delle prestazioni infermieristiche, riabilitative e di aiuto infermieristico e sanitarie per il servizio delle cure domiciliari per l’Asl Salerno”, gara aggiudicata alla R.T.I. Medicasa Italia S.p.a. di Milano e Magaldi Life S.r.l. di Salerno, per una spesa annuale di 4milioni di euro circa e per tutta la durata dei tre anni del servizio appunto di euro 13.178.810,00 IVA esclusa.

STORIA DI RICORSI E CONTRO RICORSI. Dopo un tortuoso percorso amministrativo conclusosi tra l’altro anche con la vittoria dell’Asl in diversi ricorsi al Tar e al Consiglio di Stato vittoria che aveva permesso di assicurare l’integrazione assistenziale, con il potenziamento del servizio, a soggetti appartenenti a fasce deboli particolarmente fragili arriva questa decisione del TAR di Salerno che ribalta tutto

A NOVEMBRE DECISIONE DIVERSA. Il 6 novembre scorso la prima sezione del tribunale amministrativo regionale aveva respinto l’istanza cautelare del Consorzio Icaro che chiedeva al Tar l’annullamento della delibera del direttore generale dell’Asl di Salerno con cui si aggiudicava definitivamente la gara d’appalto per l’affidamento triennale delle prestazioni infermieristiche, riabilitative e sanitarie nell’ambito del servizio delle cure domiciliari. Provvedimento che riconosceva la prevalenza dell’interesse pubblico allo svolgimento delle prestazioni dedotte nel contratto non ravvisando estremi di danno grave ed irreparabile nella sfera economica delle aziende ricorrenti contro l’Asl nonché in ordine allo svolgimento delle attività in concessione oggetto del ricorso.

SCENARI. Ora questa sentenza ribalta tutto dopo che per un anno il primo soggetto aggiudicatario aveva espletato il servizio. Entro 15 giorni il sevizio passerà da RTI alle cooperative sociali riunite nel consorzio Icaro.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. una cooperativa sociale fosse mai che un servizio delicato e particolare potesse essere svolto da aziende serie, devono esserci le solite cooperative sociali.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.