A Catanzaro fece impazzire la Salernitana, ora indossa la maglia granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
15
Stampa
catanzaro_salernitana (49)La Salernitana ha ingaggiato il  fantasista del Catanzaro Andrea Russotto. Il giocatore, 27 anni, ha trovato un accordo con il club granata firmando – secondo TuttoSalernitana.com – un biennale. Playmaker a tutto campo Russotto contro la Salernitana nello scorso campionato di Lega Pro sfoderò una super prestazione mettendo in difficoltà il pacchetto arretrato granata.  

E’ un portatore di palla ed è in grado di giocare da punta centrale ma anche dietro alla punta centrale,. Abile nello sfornare assist, può dunque permettere a Torrente di adottare più varianti al 4-3-3. 

IL CURRICULUM. 

Nasce come trequartista, ma può giocare anche da seconda punta o ala.

Nel 2007 il suo è uno dei due nomi italiani (insieme a quello di Lorenzo De Silvestri) a comparire nella lista dei 50 giovani più promettenti al mondo stilata dal mensile inglese World Soccer

Gli esordi e il passaggio al Bellinzona.

Cresciuto nelle giovanili del Santa Lucia e della Lazio nel 2004 lascia la squadra biancoceleste per andare in Svizzera nella squadra del Bellinzona per non cedere alle pressioni della Gea, società di procuratori sportivi che gli aveva intimato di legarsi ad un procuratore se avesse voluto continuare la carriera da calciatore in Italia.

«Quando ero alla Lazio è venuto un dirigente a dirmi che se non mi fossi legato alla Gea non avrei potuto avere una carriera importante. Io ho rifiutato e me ne sono andato al Bellinzona»
Nella Challenge League colleziona, a 16 anni, 9 presenze e 1 gol. Poi, nel gennaio 2005, torna in Italia, in prestito alla Lodigiani in Serie C2 (2 presenze).

Il ritorno in Italia: Treviso

Passa nel 2005 in prestito al Treviso, dove esordisce in Serie A nei minuti finali di Treviso-Fiorentina (1-3) e colleziona 4 presenze.

Nel campionato cadetto 2006-2007 segna il suo primo gol a Vicenza il 18 novembre, segnando in tutto 4 gol (fra i quali quello contro il Frosinone, con un sinistro a giro da fuori area).

Nella stagione 2007-2008 non riesce a dare continuità alle sue prestazioni. Dopo tre anni in prestito alla squadra veneta, il giocatore rientra al Bellinzona.

La parentesi al Napoli

Il 24 luglio 2008 passa al Napoli in prestito oneroso per 350.000 euro, con diritto di riscatto dell’intero cartellino fissato a una cifra intorno ai 3.8 milioni di euro.

La sua prima presenza in serie A con il Napoli la ottiene il 28 settembre 2008 nella partita in trasferta contro il Bologna, subentrando a Marcelo Zalayeta. L’esperienza partenopea, nel complesso, non è delle più felici: in campionato colleziona appena 15 presenze – nessuna delle quali dal primo minuto – senza realizzare gol. Il Napoli non si avvale del diritto di riscatto e il giocatore, scaduti i termini del prestito, rientra al Bellinzona.

Il 14 gennaio 2010 passa in prestito con diritto di riscatto al Crotone, in Serie B. Il 31 agosto 2010 il prestito viene rinnovato fino al 30 giugno 2011.

Il 31 agosto 2011 passa a titolo definitivo al Livorno, dove a causa di un infortunio patito nel finale del campionato precedente e che lo aveva costretto ad operarsi al menisco sinistro deve aspettare il successivo 19 novembre per debuttare (nella sconfitta interna 0-1 con l’Ascoli).

Dopo non aver trovato spazio nella squadra livornese collezionando appena 4 presenze, il 31 gennaio 2012 passa a titolo definitivo alla Carrarese, in Prima Divisione, con cui firma un contratto di sei mesi. Con gli azzurri gioca 11 partite e realizza un gol, contro il Südtirol.

In terza serie con Carrarese e Catanzaro

Rimasto svincolato a fine stagione, il 13 ottobre 2012 viene ingaggiato dal Catanzaro, sempre in terza serie. Il 18 novembre 2012 nella gara casalinga dei Giallorossi segna il suo primo gol in campionato contro il Prato, prima colpisce il palo e sulla ribattuta mette la palla in rete. La partita viene vinta dalla squadra di casa per 2-1. Il 22 dicembre 2012 segna la sua prima doppietta con la maglia del Catanzaro contro il Gubbio salendo a quota 4 gol con la maglia giallorossa. Il 20 giugno 2014 il Catanzaro riscatta l’altra metà del cartellino in possesso del Parma.

Nazionale. Russotto ha giocato in tutte le nazionali giovanili.

Il 12 dicembre 2006, a 18 anni, ha esordito in Nazionale Under-21, entrando nel secondo tempo dell’amichevole Italia-Lussemburgo (2-0) e realizzando l’assist in occasione del raddoppio azzurro di Paonessa. Il 7 settembre 2007 realizza il suo primo gol con l’Under-21, contro le Far Oer.

Il 22 luglio 2008 esordisce con la Nazionale Olimpica entrando in campo durante Italia-Romania (1-1), ultima amichevole di preparazione alle Olimpiadi 2008, per le quali viene dapprima inserito dal ct Pierluigi Casiraghi nella lista delle 4 riserve, e poi ufficialmente convocato il 12 agosto in sostituzione dell’infortunato Claudio Marchisio, senza però riuscire a scendere in campo nel corso della manifestazione. Ha fatto parte del biennio 2007-2009 degli Azzurrini, ma non è stato convocato per l’Europeo U-21 2009.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

15 COMMENTI

  1. Manco Russotto ti stà bene? ma chi vuoi Ibrahimovic, quali sono sti rinforzi di categoria? vuoi i panchinari di qualche club di serie B? ma l’hai vista la serie B degli ultimi due anni? ci sono più calciatori bravi in Lega Pro che in serie B, gli organici di Salernitana, Benevento,Juve Stabia e Lecce erano superiori a parecchi club di serie B, il Vicenza con una squadra da serie C è arrivata in semifinale Play-off, il Carpi con 6 calciatori da serie C è arrivata addirittura prima……l’obiettivo è la salvezza e con questi acquisti la raggiungeremo

  2. Perfettamente in sintonia con quanto scritto da “X Crescent”…secondo me il nostro obiettivo è la salvezza, x cui non dobbiamo montarci la testa, fantasticare e dar retta ai giornali che pompano la Salernitana come un club pronto a fare sfracelli. Noi dopo anni di sofferenza tra serie D, lega pro, dovremo salvarci e fare un campionato dignitoso con qualche bella soddisfazione…tutto qua!
    STATE CON I PIEDI X TERRA!!!!

  3. D’accordo con gli ultimi amici. Anzi, rispetto agli altri anni stiamo andando, nel mercato, anche più veloci….. A me il mercato sta piacendo, poi nn facciamo voli pindarici sulla carta abbiamo una squadra da classifica media-alta, poi il campionato ci dirà..), la squadra si sta componendo bene….mica possiamo comprare Ibra o…? Nessuno ci può , cmq impedire, di sperare in Maniero, ma nn certo ora che le cose nn sono ufficiali….. sarebbe oltre a qualche acquisto in difesa e centrocampo, la ciliegina sulla torta! Bisogna comprare con oculatezza ed intelligenza come sta avvenendo.

  4. Sono d’accordo con voi servono calciatori mirati,senza fare spese folli.. Quest’anno dobbiamo salvarci e mantenere i piedi ben saldi a terra.. Basta con quei vecchi volponi che guadagnano fior di milioni e poi???!! Vedi Catania, Rosina,Calaió ecc prendono tanti soldi e per salvarsi si sono dovuti comprare le partite altrimenti retrocedeva pure.. Allora io dico spazio ai giovani e a chi vuole riscattarsi in B.. Stiamo abbassando l’età media rispetto a l’anno scorso e questo è già importante.. Lololololololololololololo ci Salviamo…

  5. X crescent..il signor lotirchio come lo chiami tu, ti ha fatto fare un salto di categoria e di qualità che nemmeno te ne sei reso conto, quindi prima di scrivere a caxxo di cane su quella tastiera aziona il cervello! gente come te quest’anno è meglio che il sabato si fa 90 minuti di sonno pieno

  6. Russotto unnottimo giocatore poco raccomandato pensate a salerno ha giocato grimaudo iuliano grassadonia bidoni raccomandati lamooronfortuna

  7. Non dar retta a sti soggetti, che l’anno scorso sono stati a casa tutto il campionato tranne con Benevento in casa e forse Casertana….non contano

    FORZA GRANATA

  8. uhm…. d’accordo con guglielmo e con gli altri, tranne il primo; ma che vuoi?? l’anno scorso ci siamo lamentati che mancava il centravanti, e….opla’, preso il capocannoniere di serie c, inoltre mantenuta l’ossatura della squadra: mi dici chi dovrebbero prendere??? a parte tutto, si vede che sei uno che di calcio non capisce nulla, uno di quelli che con la ìa loro mentalita’ per trent’anni ci hanno fatto rimanere citta’ ( e societa’) di provincia.

  9. Da allenatore di squadre giovanili dico che punterei su promesse mai sbocciate come Russotto che lavorandoci a livello psicologico se si riesce a tirare fuori la qualità non ce n’è per nessuno. Alla fine le motivazioni e il gruppo contano piu’ di tutto.
    Io prenderei Maniero, Granoche e manca un mediano alla Pestrin, per il resto la squadra è a posto.

  10. Russotto a Napoli portava le mutande di ricambio negli spogliatoi.fidiamoci, un amico napoletano mi ha detto che erano sempre stirate perfettamente!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.