Guardia Costiera di Salerno scopre sul litorale di Pontecagnano pescatori illegali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Cannolocchi_pescaLa Capitaneria di Porto di Salerno, diretta dal Capitano Gaetano Angora ha eseguito una importante operazione di polizia finalizzata alla repressione della pesca illegale. I militari del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Guardia Costiera, infatti, hanno operato mirati controlli lungo il litorale del Comune di Pontecagnano Faiano, al fine di reprimere la pesca illegale dei molluschi bivalvi, che in questo periodo dell’anno è particolarmente praticata. In particolare, la complessa attività investigativa posta in essere dalla Capitaneria di Porto di Salerno, ha previsto una preliminare fase di appostamento operata da militari in abiti borghesi che, inosservati, hanno avvistato dei pescatori sportivi subacquei intenti a raccogliere cannolicchi dal fondale marino, pescatori poi fermati dalle motovedette e dai gommoni della Guardia Costiera in mare.

La pesca sportiva dei molluschi bivalvi è espressamente vietata dalla normativa di settore, che consente tale attività esclusivamente ai pescatori professionali; inoltre, con specifico riguardo al litorale di Pontecagnano Faiano e dei Comuni limitrofi, tale pesca è in ogni caso perentoriamente vietata per ragioni di ordine sanitario, considerato che la competente A.S.L. non ha classificato le acque marine come idonee per  tale attività e, quindi, non è garantito che i molluschi pescati siano immuni dalla contaminazione di batteri ed agenti patogeni pericolosi per la salute dell’uomo.

Ciò nonostante, i militari della Guardia Costiera di Salerno hanno accertato che diversi soggetti effettuavano la pesca sportiva di molluschi bivalvi e, in particolare, di cannolicchi che poi sarebbero stati destinati al consumo, così non solo violando la normativa sulla pesca sportiva, ma anche mettendo potenzialmente a rischio la salute delle persone che poi li avrebbero consumati. All’esito dei controlli, durati più giorni, la Capitaneria di Porto di Salerno ha eseguito il sequestro di decine di kilogrammi di cannolicchi – che poi sono stati distrutti -, ed ha elevato sanzioni amministrative per oltre 5000 euro. La Guardia Costiera di Salerno continuerà ad assicurare costanti controlli al fine di contrastare il fenomeno della pesca abusiva, prevedendo sia pattuglie a terra che vigileranno lungo il litorale di giurisdizione, sia unità navali del Corpo in mare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.