Rifiuti: De Luca, ultimi cinque anni totalmente sprecati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
21
Stampa
de_luca_regione_campania_2015-(3)“Vengono fuori i nodi drammatici legati alla gestione dei rifiuti della Campania in questi cinque anni” Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Dopo le penalità – ricorda il presidente De Luca – già decise dall’Europa per il periodo 2002-2010, la Commissione europea propone una nuova procedura d’infrazione contro l’Italia, per il mancato rispetto da parte della Regione Campania, di quanto stabilito dalla Corte di Giustizia.

Viene rilevata, in particolare, l’inadempienza della Regione Campania rispetto alla prescrizione di realizzare “una rete integrata e adeguata di impianti atta a garantire l’autosufficienza nello smaltimento dei rifiuti”. Viene altresì contestato il fatto che si è consentito l’accumulo di “una grande quantità di rifiuti storici (6 milioni di ecoballe), che deve ancora essere smaltita” e viene contestata la carenza strutturale in termini di impianti di smaltimento dei rifiuti”. “Pertanto, la commissione europea propone alla Corte di Giustizia una procedura di infrazione nei riguardi dell’Italia.

I giudici di Lussemburgo hanno deciso che l’Italia sia condannata a pagare una penalità di 120.000 euro al giorno, a partire da oggi, per mancato rispetto delle prescrizioni del 2010 e in più una penalizzazione forfettaria di 20 milioni di euro”.

“E’ il risultato – conclude De Luca – sconcertante di questi ultimi cinque anni totalmente sprecati per la soluzione del problema rifiuti. Accelereremo sin da subito tutte le iniziative per la risoluzione del problema a cominciare dall’eliminazione delle ecoballe. Cercheremo di contrattare, con l’Unione Europea, nuove modalità di relazione sulla base della nuova programmazione che presenteremo a breve confidando di recuperare la dignità e la credibilità del tutto perduta in questi anni”.

“Nessun alibi, con la maxi multa da venti milioni paghiamo cinque anni, dal 2010, di disastri sui rifiuti in Campania. Recupereremo dignità e credibilità con la risoluzione definitiva del problema”. Conclude il  presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

21 COMMENTI

  1. … siamo stanchi di farci dire che cosa dobbiamo fare dalla UE:

    se la Campania ha deciso di tenersi le ecoballe in casa in attesa del miracolo, la UE ne prendesse atto e così sia; ma se hanno deciso che saranno le sanzioni alla Campania a pagare il terzo salvataggio della Grecia si sbagliano.

    GREXIT, ITEXIT

  2. Le ecoballe sono cancerogene, perchè cancerogeno è il percolato e cancerogene diventano le falde acquifere. Bene fa l’Europa a multarci sollecitando, così, la salvaguardia della salute dei nostri figli, anche i tuoi! De Luca ci riuscirà ad eliminarle

  3. Perchè a pagare le multe dobbiamo essere noi cittadini e non i politici che ben pagati combinano questi disastri.

  4. Il governatore ha necessità di confrontarsi con Roma per arginare i problemi nati e sviluppatisi dall’inattività della giunta di Caldoro. La battaglia elettorale così aspra aveva ben ragione d’essere: ora usciranno fuori ben altri altarini nascosti. E tutto ciò’ mentre le opposizioni si trastullano con ricorsi e ed esposti senza proporre costruttivamente niente per questa nostra bellissima e disgraziata regione.

  5. Sono problemi della Campania che devono risolvere i Campani, senza intermediari, sperando che un giorno finalmente si possa chiarire cosa ne vogliono fare dei propri rifiuti i cittadini campani.

    Amico caro VDL sicuramente rimuoverà le ecoballe da Giugliano, ma l’intervento non serve se non si rimuovono le cause all’origine del disastro e sappiamo tutti quali sono le origini: il popolo.

    Un popolo civile non deve aspettare VDL, le videocamere, i VVUU o le sanzioni UE per togliere i rifiuti, non deve proprio “fare” spazzatura; non mi sembra che questa comunità, abbastanza di scarsa qualità, sia in linea con questo progetto.

  6. “Secondo l’Ue, per smaltire i rifiuti ‘storici’ della Campania – sei milioni di ‘ecoballe’ – serviranno circa 15 anni. ” De luca ha affermato invece che impiegherà 3 anni per raggiungere questo risultato. POTETE/POSSIAMO CREDERCI ! Il nuovo governatore e’ uomo che mantiene gli impegni assunti. !!! Lo dice chi ha lavorato con lui per oltre 20 anni.

  7. x 23.08, la smetta di usare il mio nome e di scrivere sciocchezze, se De Luca fosse stato così capace avrebbe risolto il problema già a Salerno quando fu nominato commissario invece di inventarsi l’incarico per l’amico di turno.
    Intanto, lo sa che sono mesi che a Salerno la spazzatura si ritira con grande ritardo e la plastica di ieri non è stata ritirata, oggi si è aggiunta la carta…
    Sembra, così come scrivono i giornali, che gli operatori di Salerno Pulita sono in agitazione perché avanzano mensilità, come mai? una partecipata creata da lui. uno dei suoi tanti vanti del ventennio….

  8. MA LE ECOBALLE CHILE HA CONTINUATO A PORTARE IN LOCO…. ANCHE SALERNO PER 360MILA ALL’ANNO….
    MA IN UN PROGRAMMA DI QUALCHE LEGISLATGURA FA IL PREGIUDICATO NON DISSE PER MESI INTERI CHE SE AVESSE VINTO LA PRIMA COSA AVREBBE COSTRUITO IL TERMOVALORIZZATORE PIU’ BELLO DEL PIANETA…… POI CAPITO CHE NON LO POTEVA GESTIRE CON I SUOI COMPAGNELLI DIMERENDE…. CHE ORA SONO TUTTI ALLA REGIONE……. STA MILLANTANDO CHE IL TERMOVALORIZZATORE… OGGI… IN CAMPANIA NON SERVE352

  9. La situazione dei rifiuti è drammatica. Sono convinta che De Luca farà un lavoro straordinario per portarlo a termine.

  10. Se la falsa Rita scrive sciochezze la vera Rita scrive boiate assurde.
    VDL ha giá dato prova a salerno della differenziata facendoci arrivare ai primi posti in Italia. Biasima piuttosto il governo che non tassa quelli che non fanno differenziata ne premia quelli che la fanno

  11. I 5S c’erano mi pare….cosa facevano? Esposto sicuramente. Se non ci fossero loro a risolvere i problemi!!!

  12. L’unica cosa che la politica si è preoccupata di fare è stata la creazione di società inutili quali consorzi, cooperative, bacini, ecc. ma solo per sistemare le clientele, mica per togliere la spazzatura dalle strade. Ma in che modo smaltirla non ha interessato nessuno perché nessun impianto di trattamento è stato implementato, per cui i rifiuti vanno fuori Regione.

  13. x CHois, veramente Salerno non è ai primi posti tanto che ultimamente è stata pubblicata una graduatoria ed è risultato un altro paese della provincia di Salerno al primo posto per la raccolta differenziata e tra i paesi più virtuosi.
    La differenziata a Salerno è ferma al 60% ed ultimamente sta evidenziando delle falle, i dipendente di Salerno Pulita per protesta stanno raccogliendo i rifiuti a macchia di leopardo e ci sono interi quartieri con i rifiuti depositati dai giorni scorsi, quartieri dove non viene raccolta neanche l’organico e con questo caldo immaginate le problematiche.
    Non sono notizie che mi sto inventando sono dati di fatto, ne sono testimone, i giornali locali e le televisioni lo stanno denunciando da giorni.
    Dovete esaltare le gesta dei vostro presidente a tutti i costi nonostante le pecche? siate realisti e date informazioni corrette.
    Non sono abituata a scrivere o a dire boiate assurde, per deformazione professionale dico e scrivo cose documentate e provate, su dati di fatto.

  14. x rita

    Nata vot? Ma lo vuoi capire che potrai scrivere tutto quello che vuoi ma sei di parte e quindi non credibile.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.