Serena Rossi al Giffoni Film Festival: “Non farò Parte del Cast di Squadra Mobile 2”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
serenarossi“Darsi arie” non è decisamente nel suo stile, tanto meno porsi con atteggiamenti da diva. Dal Rugantino con Brignano dove è stata Rosetta, alla voce di Anna nel film Disney Frozen – Il Regno del Ghiaccio, Serena Rossi rimane sempre naturale e alla mano. La classica ragazza della “porta accanto” reduce dal set di Squadra Mobile, ha incontrato nel pomeriggio di domenica 19 luglio i giurati Elements +10, svelando anche alcune rivelazioni sui suoi progetti futuri.

 

“In Squadra Mobile 2 non ci sarò – ha annunciato – questa è la prima volta che lo rivelo al pubblico”. Un colpo di scena per i tanti fan di Valeria Goretti, il personaggio della serie a cui la Rossi presta il volto, tuttavia, non bisogna disperare perché se un’esperienza volge al termine, molte altre l’attendono dietro l’angolo. “Tornerò in Tale e quale show – ha aggiunto – mentre per il piccolo schermo sarò nella serie Rai L’ispettore Coliandro, diretta dai Manetti Bros”. Ma la giovane attrice, nei prossimi mesi, tornerà anche al cinema: “Sarò sul set di Troppo napoletano, una commedia brillante prodotta da Alessandro Siani e dedicata alla mia amata città – ha detto – con me ci saranno anche Gigi & Ross”.

 

Mentre i fan di Un posto al sole che auspicavano un suo ritorno nella soap per il momento non saranno accontentati. “Volevo mettermi in gioco con nuove esperienze e nuovi ruoli – ha confessato Serena – per questo ho deciso di lasciare la serie”. Non solo attrice ma anche cantante, come hanno evidenziato i diversi musical e le applauditissime performance in Tale e Quale Show. Le sue doti canore sono state definitivamente dimostrate nell’interpretazione della colonna sonora di Frozen – Il regno di ghiaccio, il film Disney che l’ha vista dare voce alla principessa Anna nella versione italiana. “Ci sono stati tanti attimi ed occasioni fondamentali nella mia vita – ha affermato la Rossi – forse il più importante mi è stato dato da Frozen. La principessa Anna mi somiglia molto, per interpretare il suo conflittuale ma profondo legame con la sorella mi sono ispirata alla mia famiglia a cui sono legatissima”.

Ai giurati poi ha raccomandato: “Assecondate il vostro talento, circondatevi di persone valide che potranno guidarvi nel vostro percorso. Non accontentatevi, non sempre la meritocrazia viene premiata, soprattutto nel mio settore, ma voi concentratevi sulla formazione”.

 

“Grazie per avermi invitato. Grazie per l’interesse e la passione che dimostrate. Scalda il cuore vedere tanti ragazzi che amano il cinema e che coltivano qui il loro amore per questa arte”. Martin Freeman saluta così i giurati del Giffoni Film Festival che lo hanno incontrato nel terzo giorno della 45esima edizione. L’impatto con la Cittadella è stato subito molto caldo, e non solo per le temperature torride di questi giorni.

 

La sua prima impressione su Giffoni è del tutto entusiasta. “Amo l’Italia del Sud, ci vengo sempre con piacere ed essere qui, tra centinaia di ragazzi che amano il cinema, è un vero piacere” ha detto l’attore, che prossimamente sarà in sala con Fun House, di  Glenn Ficarra e John Requa: “Non è un film sulla guerra in Afghanistan, è incentrato piuttosto sulla vita quotidiana di un gruppo di giornalisti, occidentali, che si ritrovano sul fronte. Mi dicono che sia una commedia, anche se ancora non l’ho visto…” scherza ancora Freeman che avrà al suo fianco una vera star della comicità americana, Tina Fey.

 

Ha invece iniziato a girare Captain America: Civil War, sul cui ruolo finora non si è mai sbilanciato. Qui invece dà alcune indicazioni sul suo personaggio: “E’ una parte relativamente piccola, ma quel che mi piace di lui è l’ambiguità. Lavora per il Governo americano, ma non si capisce se sia un personaggio ‘buono’ o ‘cattivo'”.  Un’ambiguità che potrebbe portarlo ad apparire in possibili sequel: “E’ un ruolo che dovrebbe andare avanti, sempre che non mi licenzino” scherza l’attore, che già la mattina con una battuta ha fatto sperare in uno speciale natalizio di Sherlock a Venezia, rivelatosi poi solo una burla.

 

Durante il Meet & Greet di domenica mattina, infatti, chiamato con una domanda dei ragazzi a fornire qualche anticipazioni sullo speciale natalizio della serie tv Sherlock, Freeman aveva rivelato: “Sarà ambientato in gran parte a Venezia, ma non chiedetemi spoiler… vorrei tanto svelare qualcosa di più ma non posso”. Nel pomeriggio, però, l’attore aveva precisato di aver scherzato per conquistare la simpatia dei ragazzi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.