Positano 2015: Mare, Sole e Cultura XXIII Edizione Con Luciano De Crescenzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
300px-Decrescenzo2La rassegna letteraria Positano 2015 Mare, Sole e Cultura, quest’anno dedicata al tema “La danza del pensiero”, prosegue con una serata dal tema “Oltre i fantasmi. L’arte di essere felici”. La rassegna rientra nel più ampio progetto “Positano premia la Danza-Capri Danza International- Positano Mare Sole e cultura” (piano di azione coesione delibera di giunta regionale n.45 del 9/2/2015 “itinerari”) promossa dal Comune di Positano.

Venerdì 24 luglio (Terrazze Le Agavi –ore 21,00) Luciano De Crescenzo, Domenico De Masi, Lina Wertmüller e Gigi Marzullo si interrogheranno su alcuni concetti che sembrano scontati, ma che in realtà non lo sono affatto. Interviene il M° Carlo Missaglia. Letture a cura di Nicoletta della Corte. Se da un lato Luciano De Crescenzo, attingendo al pensiero dei suoi “amici” filosofi, proverà a spiegare non solo cosa sia la felicità, ma qual è il segreto, ammesso che esista, per riuscire a vivere relativamente bene, dall’altro Domenico De Masi, il padre dell’ozio creativo, delineerà un nuovo alfabeto necessario per orientarsi nel mondo iperconnesso.

 

La felicità, l’arte, il rapporto problematico con il tempo e con il lavoro, il progresso scientifico e la conoscenza, parlano con profondità e immediatezza degli snodi più importanti della nostra cultura. E lo fanno con ricchezza e felicità narrativa, spingendoci a riflettere e a prendere le distanze da quello che supponiamo di sapere, a uscire dai binari di convinzioni e stili di vita che ci rendono infelici. Soprattutto, suggerendoci una nuova idea di libertà.

 

A chiudere la rassegnasaràil seminario “Raccontare la danza”, organizzato in collaborazione con Positano Danza Festival 2015. Giovedì 3 settembre 2015, alle ore 11,00, presso la Sala Consiliare “Salvatore Attanasio” del Comune di Positano, Frédéric Olivieri, direttore del Dipartimento Danza dell’Accademia Teatro alla Scala, Maurizio Vanadia, vice direttore della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala, insieme a Silvia Grilli, direttore del settimanale Grazia, e Laura Valente, membro del CIO dell’Unesco e direttore del Dancing post, daranno forma alla riflessione su un insegnamento che oltre ad essere considerato un vero e proprio linguaggio, attinge a nuovi linguaggi per raccontare cos’è la danza oggi.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.