Sentenza De Luca: legali M5S, irrisolte ragioni tutela della Regione 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
M5S_Movimento_5_Stelle”L’accoglimento provvisorio della domanda cautelare non risolve in ogni caso le ragioni di tutela dell’Istituzione regionale”. E’ quanto affermano in una nota gli avvocati Agosto Oreste e Stefania Marchese, legali del Movimento Cinque Stelle commentando la decisione adottata oggi dalla prima sezione de Tribunale civile di Napoli in merito al ricorso di Vincenzo De Luca. ”Come è dato evincere dalla decisione, il giudicante ha sospeso gli effetti del Dpcm (la sospensione in base alla legge Severino, ndr) fino alla camera di consiglio di ripresa del giudizio cautelare successiva alla definizione delle questioni di legittimità costituzionali. Ebbene, come rilevato dal pm in fase di discussione, le questioni di costituzionalità sollevate da De Luca non presentano alcuna attualità, posto che le stesse sono state già risolte in altri casi noti attenzionati dalle varie corti, ordinarie ed amministrative, oltreché non rilevanti rispetto al sindacato di costituzionalità sulla legge Severino, che ha comportato una sola modifica sulle vicende dei parlamentari e che ciò risulterebbe anche dalla stessa proposta di legge”.
”E quindi, come per gli altri casi – sottolineano i legali del M5S – , le questioni sollevate non recano alcun elemento di novità, come per il caso De Magistris, in cui il principio di retroattività della norma presenta profili di rilevanza sulla questione di costituzionalità sollevata. Pur rispettando tale decisione giurisdizionale, risulta ancora aperto l’altro fronte innanzi al Tar Napoli per la prossima udienza del 29 luglio, come risultano ancora da valutare eventuali ed ulteriori profili di censura per il reclamo avverso il provvedimento di sospensione del Tribunale di Napoli, che approfondiremo con assoluta sollecitudine”. (ANSA).
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Avvocati, o ci siete o ci fate:

    Ma se la Corte Costituzionale (per inteso, massimo organo) deve decidere sulla costituzionalità della legge e sull’eccesso di deleghe come può il Tar un giudice ordinario dire il contrario???
    E come se un tribunale qualunque dava ragione a Renzi sulle pensioni salvo poi, dopo qualche mese, essere smentito dalla Consulta. Come si è verificato.

  2. Agosto….tra dieci giorni libera Salerno dalle tue nefandezze, ed onora il tuo cognome..facendo un Po riposare la tua sete di vendetta…perché ti hanno tolto la veduta….basta! Dove eri quando hanno costruito il grand’hotel, la cittadella, porta ovest, i palazzi sulla lungo irno , eccetera ….dimenticavo…in questi casi nessuno ti ha tolto la veduta….vai a lavura’

  3. Nutro seri dubbi… Mi chiedo ma la laurea in giurisprudenza l’avete presa con i punti della miralanza ? Bastaaaaaa ci state allucinandoooo rassegnatevi DE LUCA GOVERNA

  4. Nutro seri dubbi… Mi chiedo ma la laurea in giurisprudenza l\’avete presa con i punti della miralanza ? Bastaaaaaa ci state allucinandoooo rassegnatevi DE LUCA GOVERNA

  5. X Vincenzo non laureato.

    Lei si nutre dei suoi bui dubbi,resti pure nelle sue allucinazioni ma Giustizia-Legalità e Sapere prevalgono su tutti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.