Migranti, sit in di “Noi con Salvini” dinanzi la Prefettura di Salerno: “Prima gli italiani”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Prefettura_SalernoLunedì 27 luglio, dalle ore 10,00, il movimento ‘NOI CON SALVINI-SALERNO’ terrà un sit-in a piazza Amendola, nella parte antistante l’ edificio della Prefettura, per sollecitare pubblicamente un incontro con il Prefetto di Salerno volto a richiedere allo stesso delucidazioni circa la questione ‘ACCOGLIENZA MIGRANTI’ in provincia di Salerno, ribadendo la necessità di intervenire – con la stessa solerzia ed efficacia riservata ai migranti nel garantire vitto, alloggio e diaria giornaliera – per promuovere contestualmente azioni altrettanto efficaci per risolvere ed alleviare le condizioni di disperazione ed esasperazione di centinaia di famiglie italiane presenti sul territorio provinciale, letteralmente ‘divorate’ dalla crisi economica e che si scontrano quotidianamente con l’indifferenza delle istituzioni in merito ad un disagio sociale ed economico sempre più montante.

A tal proposito il movimento, attraverso il coordinatore provinciale Mariano Falcone, fornirà  nelle prossime settimane – sempre al Prefetto – un elenco puntuale e dettagliato, realizzato in collaborazione con le segnalazioni pertinenti delle amministrazioni locali salernitane, di quelle  famiglie ‘italiane’ per cui si chiederà, ad horas, un intervento di sussidio economico ed alloggiativo, sul modello operativo di quanto si fa per i migranti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Non si dice dinanzi la prefettura ma ma dinanzi alla prefettura. Come ve lo debbo dire????

  2. Invitiamo il Prefetto a non autorizzare ed eventualmente a sgomberare con la RUSPA il Sit-In l’area interessata.

    Accidenti a questa nebbia
    te set adre a laurà
    questa Lega è una vergogna
    noi crediamo alla cicogna
    e corriamo da mammà

    E se hai la pelle nera
    amico guardati la schiena
    io son stato marocchino
    me l’han detto da bambino
    viva viva ‘o Senegal

  3. l’anonimo delle 13:33 forse ignora che è liberissimo di aprire le porte di casa sua e di far entrare tutti i rom che vuole! Anzi, faccia così, pubblichi il suo nome e il suo indirizzo qui, in questo modo i suoi principi potranno trovare una rapida realizzazione!
    Auguri, per i suoi principi! anche perchè non posso credere che lei stia parlando delle case/cose degli altri solamente e sicuramente darà il buon esempio per primo!

  4. Hai dato una grandissima lezione da una super cattedra a quel lettore
    che vuole aprire le porte ( solo quelle degli altri ) ai rom.
    Complimenti Ugo.

  5. in italia pure la legge sta diventando opinibabile, allora partiamo dal primo punto se sei profugo di guerra o discriminato razziale o religioso ben venga l’accoglienza(ma non negli alberghi o case come a san nicolaa roma) se sei semplicente intruso e ti spacci per profugo di guerra allora sarà(o meglio dovrebbe) essere rispedito al mittente, per esempio tutti sti tipi abbronzati(e non lo dico offendendo) d’altronde sono pure io abbronzato(pure d’inverno) ma italiano da sempre,ditemi voi a cosa servono in italia, basta guardare a sti cingalesi, nigeriani e senegalesi che hanno invaso il lungomare e il corso con cianfrusaglie e sciocchezzuole varie, ma andate a lavorare nei camp o a fare i lavapiatti nei ristoranti come fanno tuttora gli italiani in germania e belgio, vergognatevi.

  6. Già abbiamo fatto una guerra di liberazione ma siamo pronti per una seconda.
    A casa mia può venire chiunque tranne Salvini & C.

    Il problema immigrati deve essere risolto da chi l’ha creato. Ciucci

  7. La tua analisi morale arriva con un ritardo quasi ventennale,intanto il guasto è stato fatto e l’Italia deve gestire quello che i moralisti non vogliono fare.In quanto a lei sig.Deficientedoc non ci interessano il suo colore della pelle,sicuramente il suo disprezzo contro Cingalesi,Nigeriani,e Senegalesi tutta povere gente,mi lascia molto perplesso di come lei ragiona.

  8. … il resto se ne può stare a casa propria.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.