Fondi UE: incontro De Luca e De Vincenti, “Un delitto restituire 1,8 mld” 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
13
Stampa
De_Luca_Fondi_EuropeiÈ in programma il prossimo venerdì un incontro a Roma tra Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania e Claudio De Vincenti, sottosegretario allo Sviluppo economico, per il nodo fondi europei. De Luca parla di “disastro” sulla spesa “certificata” e punta il dito contro la precedente amministrazione che, dice, ha preso una “decisione irresponsabile e ha dormito per tre anni e mezzo senza fare assolutamente nulla”. De Luca fa sapere di essere stato convocato “con una lettera” e che De Vincenti “ci ha comunicato che il Governo ha intenzione di aprire un dialogo con il commissario europeo Cretu per acquisire un meccanismo di flessibilità” per dilazionare i tempi di certificazione della spesa.

“Ci sono 1 miliardo e 806 milioni ancora da spendere e certificare e restituirli sarebbe un delitto” – ha detto De Luca –- Siamo preoccupati per quanto riusciremo a fare nell’arco di poco più di due mesi – afferma – non so cosa riusciremo a spendere e certificare, ma dobbiamo provarci per non perdere risorse”. Ciò che conta, parlando di fondi europei, “non è quanto impegni, ma quanto certifichi”. I dati disponibili sul Por Fesr, per esempio, indicano “pagamenti del 60,5%”. “Nel mese successivo – continua – ci sono stati altri avanzamenti, ma non si va oltre il 67-68%”.

Sotto accusa “un meccanismo di centralizzazione” della precedente legislatura regionale: “decideva solo il capo di Gabinetto, ora almeno abbiamo fatto un passo avanti”. “Quel meccanismo di centralizzazione – aggiunge – ha prodotto un disastro autentico”. “Compito nostro sarà fare miracoli – dice De Luca – cercheremo di proporre un meccanismo limpido”. De Luca fa sapere che “tutti gli strumenti di programmazione sono stati respinti” dall’Europa. “Cercheremo di ottenere, per fine settembre – prosegue – l’approvazione di tutto quello che è rimasto appeso”. Tra le osservazioni mosse al Por “il sistema di gestione amministrativo”. “Criticità e groviglio burocratico normativo – conclude – che hanno paralizzato tutto e un’assoluta incapacità”.

TURISMO. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha nominato Patrizia Boldoni consigliere con incarico di Promozione delle Attività Innovative per il rilancio del Turismo attraverso la valorizzazione dei Beni culturali.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

13 COMMENTI

  1. Se è un delitto restituire i soldi all’Europa, allora De Luca è un serial killer per aver indebitato Salerno con ben 152 milioni di euro che i salernitani dovranno pagare con un debito di 30 anni, e se si perdono i soldi europei la cifra potrebbe pure salire.

  2. dover leggere certe scemenze di blogger rancorosi che, dall’alto del proprio rancore e della propria ( caprina ) intelligenza snocciolano stupidaggini da numeri al lotto……152 MILIONI….30 ANNI (te li farei fare nelle terre della piana…) Qua parliamo di di circa 4.000 miliardi di vecchie lirette, per non parlare di tutto il resto, dell’indotto, delle infrastrutture….ma vai, vai….vai a leggere, cerca di studiare, ricomincia tutto dal principio….NON E’ MAI TROPPO TARDI !!

  3. Caro amico delle 17:39, me la paghi tu la TARI TASI ecc. ecc. più alte d’Italia per i prossimi 30 anni?! Oppure sparisci tu e De Luca…

  4. 152 milioni non sono bruscolini!
    Parla proprio lui di meccanismo limpido, a Salerno tutto ha usato tranne che la trasparenza.
    Fa paura proprio l’uso che vuol fare di questi fondi e a chi verranno assegnati, non è lo sfizio di qualche blogger rancoroso, è la pura e reale consapevolezza di quello che è il stato il ventennale, ne stiamo ancora subendo le conseguenze!

  5. Quali conseguenze? Dove sarebbe questa mancanza di trasparenza? Dove sono le prove di quello che vorrebbe fare De Luca. Sinceramente tu ed i tuoi amici blogger state raschiando il fondo con le vostre pippe mentali. Parlate di cose che non sapete a vanvera giusto per spirito di contraddizione e vi inventate di tutto. Aveva ragione Eco quando parlava che i social danno voce agli imbecilli. Ne siete la prova.

  6. “Pura e reale cosapevolezza di quello che e’ stato il ventennale,ne stiamo pagando ancora le conseguenze…” WOW! (forse volevi dire Ventennio..) ad ogni modo conseguenze? ,non e’ che sara’ l’olio di ricino che vi hanno dato da bere? diomio,le stupidaggini che tocca leggere su sti blog contro De Luca, non hanno limiti.

  7. per 22.52, tu sei l’esponente delle imbecillicità come dice il tuo presidente, all’ennesima potenza.
    Se hai prosciutti sugli occhi e non vedi cosa è Salerno è un problema tuo e non di chi è stato sembra critico nei confronti del ventennale e non per pippe mentali. Forse quelle te le fai tu, visto che vedi tutto rosa… e la grande citta europea decantata e venduta dal tuo presidente!

  8. Ho già raccomandato di lasciarla stare perchè deve sfogare per necessità. Deve fare terapia per compensare le sue frustrazioni personali che hanno bisogno di un capro espiatorio che lei riconosce in De Luca. Bisogna compatirla ed essere compassionevoli.
    Così riempie la sua vita! fatele gli auguri perchè possa ritrovare la pace!

  9. X RITA MALOOX SUPPOSTE RIOIPANGEL AMARO GIULIANI E PROCTIL CREMA MAGRALIBI COMPRESSE E PASTICCHE ANTONETTO TI SALVANO KAVITA AHAHAGAHAHAHAH

  10. Sei l’unica ad avere il prosciutto sugli occhi visto che De Luca è stato portato in regione dai salernitani e tu continui ancora a negare l’evidenza. Non contenta di questo risultato continui ancora a fare allusioni, dietrologie, illazioni del TUTTO personali su De Luca e che non corrispondono ai fatti. Ti sei eletta ad oracolo della verità su Salerno ma chi ti ha chiamato? Ti stai facendo venire una malattia. Se sei a conoscenza di illeciti di De Luca vai a sporgere denuncia perché prima o poi ti becchi una denuncia per diffamazione. Anche se pensi di essere protetta da un PC ricordati che tutto è tracciato.

  11. Rita ecco i veri fatti:
    – 2010 Salerno è scelta dal Ministero dell\’Ambiente per partecipare all\’Expo 2010 di Shanghai per i grandi interventi in tema ambientale, di clima e di energia rinnovabile
    – 2011 Salerno riceve dal Dipartimento della Funzione Pubblica il \”Diploma di Eccellenza\” nel campo del rating generale nella categoria comuni medio-grandi
    – 2013 la città riceve il Green Award del CoReVe (Consorzio Recupero Vetro) per la raccolta differenziata del vetro di qualità
    – 2011 Salerno è premiata con il Google eTowns Award
    – 2009-2014 1º Capoluogo del Sud comuni ricicloni
    – 2011 “Premio TrasparenzaPA”: Il Dipartimento della Funzione Pubblica premia il sito web del Comune di Salerno

    Cara Rita la lista è lunghissima. Prima di De Luca non si sapeva neanche dove stesse Salerno.

    La verità è che sei stata abituata troppo bene in questi anni e adesso ci prendete pure il lusso di criticare quando prima di De Luca quelli come te non sapevano neanche dove stava il comune.

  12. per 13.46, si prima di De Luca Salerno viveva nell’era mesozoica, aveva appena scoperto il fuoco, la cittadinanza era analfabeta, viveva nelle caverne, non aveva l’acqua né la luce, c’erano i lupi per le strade …, ma mi faccia il piacere ……
    Premi costruiti ad arte come l’anno scorso che Tripdivisor premiò Salerno come città più visitata e con maggior numero di turisti….
    Per De Luca Salerno era meglio di Parigi, Londra, Berlino…..
    Se è vero che Salerno durante il ventennale avesse tutti questi premi che lei dice, oggi sarebbe veramente una città modello da far invidia a chiunque, pulitissima, dove tutti i servizi funzionano a perfezione e la cittadinanza sarebbe tutta ricca, una Montecarlo del Tirreno……
    Anche Mussolini quando decise di scendere in guerra con Hitler per mostrare la grande flotta area di cui l’Italia disponeva spostava gli stessi arei da un aeroporto a l’altro, senza sapere che i poveri miliari mandati a morire in Russia non avevano neanche gli scarponi e le divise adatte per la neve.
    Ecco perché definisco il suo governo ventennale…..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.