Liquami inquinanti nel Fiume Sarno: sequestrato canale Fosso Imperatore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Liquami_Fiume_SarnoSenza tregua i controlli del territorio da parte delle Forze dell’Ordine unitamente al personale dell’Ente Parco Fiume Sarno e del Coordinamento Provinciale Sez. di Salerno Guardie Giurate del WWF Italia, per la difficile lotta contro l’inquinamento ambientale e l’individuazione dei responsabili. Ancora una volta al fine di dare una pronta risposta ai cittadini, ormai ai limiti della tolleranza per le “indecenze ambientali” che ogni giorno sono costretti a subire, i Militari del Comando Stazione Carabinieri di San Valentino Torio Coordinati dal Maresciallo Capo Umberto Alfieri si portavano unitamente al personale tecnico nei pressi di Via Zeccagnuolo  dove i  residenti da tempo lamentano il persistere di un lezzo acre, nauseabondo, insopportabile,  riconducibile in gran parte alla presenza di scarichi inquinanti di aziende ed industrie che irrispettose delle leggi, riversano senza scrupoli i propri liquami inquinanti nel canale denominato “Fosso Imperatore”.

Il controllo iniziato in prima mattinata, consentiva di accertare all’interno del canale, non solo la presenza di sostanze oleose, sedimenti e fanghi ma anche di ingenti quantitativi di rifiuti che ignoti, avevano abbandonato sull’argine dello stesso e sulla limitrofa strada carrabile. Una situazione che purtroppo,  a causa dell’incuria e dell’assenza di adeguati controlli, nel tempo ha favorito, tra l’altro, il sistematico incendio da parte di ignoti di questi rifiuti, (tra cui pneumatici esausti, materiali plastici, scarti di lavorazioni industriali, inerti, etc.) ed il loro lento conferimento nello stesso canale che dopo aver superato il ponte di San Marzano, si riversa nel fiume Sarno, contribuendo a determinare un vasto e diffuso fenomeno di inquinamento.

Accertati i fatti, dopo una attenta valutazione dello stato dei luoghi e della tipologia di rifiuti abbandonati, i Carabinieri, il personale dell’Ente Parco  e le Guardie Giurate del WWF Italia procedevano ad effettuare idonei rilievi fotografici utili a documentare lo stato di degrado ed incuria, nonché di abbandono. Sequestrato parte del canale denominato Fosso Imperatore e dell’attigua strada carrabile poiché anch’essa interessata dalla presenza di rifiuti. inoltrata all’Autorità Giudiziaria una dettagliata denuncia a carico di ignoti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.