Ma chi dice che bisogna per forza giocare con il 4-3-3?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
lavagna_schemi_moduliCi vuole forza, sacrificio, abnegazione, gestione delle energie, duttilità. Il 4-3-3 che ha in mente Torrente fatto di velocità, proposizione pressing e raddoppi di marcature sarà anche bello a vedersi ma potrebbe creare scompensi e un enorme dispendio di energie se non tutti faranno il proprio dovere. La Salernitana punta al possesso della palla, alla gestione continua del pallone ed al suo immediato recupero. Vuole questo Torrente dal suo gruppo. Un lavoro enorme che parte dal rinvio del portiere. Niente lanci lunghi ma apertura del gioco che parte da dietro, dai terzini palla a terra con il centrocampista basso che va a prendersi il pallone. Più facile a dirsi che a farsi perché la velocità è un requisito fondamentale così come sono fondamentali i movimenti senza palla.

Il 4-3-3 può essere un’arma vincente ma anche un boomerang. Tutto deve funzionare come un orologio svizzero. E’ sufficiente che un ingranaggio non vada al suo posto per mandare all’aria la partita. Ecco perché Torrente spingeva per avere dal ritiro almeno l’80% della squadra che avrebbe dovuto affrontare il prossimo torneo di Serie B. Il mister di Cetara ha un organico ancora carente. A centrocampo, ad esempio le alternative sono ridottissime. Le prime amichevoli sono state poco indicative sul modulo e sulla sua applicazione. Torrente è partito da un tema tattico e lo sta portando avanti ma non è detto che il 4-3-3 non possa essere modificato a secondoa dell’avversario o dei giocatori a disposizione.

L’allenatore granata ha sempre provato il 4-3-3. Lo ha fatto perché era giusto iniziasse col sistema di gioco che conosce meglio. Per altro la sua grande preoccupazione, sin qui, è stata la fase difensiva, che ha curato particolarmente, e che purtroppo ha dovuto seguire senza avere, anche in questo reparto tutte le alternative. Non solo fase difensiva però. Se Torrente dovesse accorgersi in corso d’opera che la squadra lì in avanti con gli elementi che ha a disposizione non riesce ad attuare il tridente nulla vieta di lavorare su altre soluzioni con il trequartista alle spalle degli attaccanti o con un 4-2-3-1 che valorizzerebbe e non poco il potenziale offensivo di Eusepi.

Tanti modi per giocare. La sensazione è che, se non ci dovessero essere cessioni importanti in avanti, vedi Calil, anche quest’anno il reparto avanzato con capocannoniere e vice del torneo di Lega Pro non sarà certo un problema. Il tutto al netto degli altri innesti che servono per completare la prima linea e gli altri reparti. La fortuna è che ha in rosa alcuni giocatori che possono ricoprire varie posizioni. L’importante sarà non fossilizzarsi, non giocare sempre e solo in un modo. Questo anche per creare problemi agli avversari che non sapranno mai la Salernitana, modulo di partenza a parte, come realmente potrebbe giocare. Torrente per altro è stato piuttosto chiaro: è nella fase di non possesso che bisognerà che tutti siano ingranaggi di un meccanismo perfetto. Quando si ha la palla poi c’è più libertà di movimenti. Non solo dei giocatori in campo, ma anche sua dal punto di vista tattico.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.