Gabionetta “nasconde” i limiti del 4-3-3 di Torrente

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
salernitana_cosenza_2014_18Bicchiere mezzo pieno se si valuta l’ottimo stato di forma di Denilson Gabionetta, la reazione della squadra nella ripresa ed il 4-2-3-1 che potrebbe essere il modulo adatto a questa Salernitana e con questi interpreti. E’ il dato che emerge dalla quinta amichevole stagionale della squadra granata che batte il Rimini 3 a 1 dopo essere passata in svantaggio. Protagonista Gabionetta che sigla una doppietta al 12esimo ed al 26esimo della ripresa e con la contesa conclusa da una autorete di Varutti che manda nella sua porta dopo aver colpito il pallone involontariamente con il volto. Partita che termina con dieci minuti d’anticipo per via della stanchezza dei 22 in campo. Note positive da un lato, negative dall’altro.

Il bicchiere risulta mezzo vuoto se si valuta il modulo di partenza quel 4-3-3 tanto caro a Torrente ma che finora, visti gli interpreti a disposizione sembra un abito cucito adosso in modo sbagliato. Nel 4-3-3 di partenza Strakosha tra i pali, Colombo e Franco esterni mentre al centro Lanzaro e Trevisan. In mezzo al campo Castiglia, Pestrin e Bovo in avanti Gabionetta, Eusepi e Russotto. Un modulo non ancora metabolizzato dalla squadra granata che va spesso in difficoltà in avvio di partita. Poi quando cala il Rimini ed in campo entra anche Calil la Salernitana cambia atteggiamento tattico e aspetto. Il 4-2-3-1 provato anche in mattinata si è rivelato un esperimento interessante per i risultati dati. Un modulo che sembra esaltare le principali bocche di fuoco granata ed il talento di Gabionetta con il brasiliano, Calil e Russotto, alle spalle di Eusepi.

Fantasia al potere ma anche sostanza in prima linea. Anche a Torrente la prima Salernitana non è piaciuta. Tanti i richiami del mister e gli errori commessi dai suoi calciatori in fase difensiva. Una partita, quella di ieri che se da un lato ha confermato i progressi del gruppo dall’altro potrebbe aver consentito al mister di trovare quella chiave di volta necessaria per far quadrare il cerchio. Un 4-2-3-1 che diventa all’occorrenza un 4-2-4 per una Salernitana a trazione anteriore che se da un lato aumenta il suo potenziale offensivo dall’altro deve chiedere sforzi enormi agli esterni Colombo e Franco, Pollace e Bocchetti nella ripresa per dar manforte al centrocampo e chiudere gli spazi che rischiano inevitabilmente di aprirsi in caso di perdita del pallone. Insomma dopo 18 giorni c’è il rischio di dover cambiare strategia ed atteggiamento tattico e di conseguenza anche le scelte di mercato. 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. ma voi veramente pensate di giocare in B con Gabionetta, Calil,Russotto ed Euspi contemporaneamte???? ma detevi all’ippica….

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.