Sarno, mistero fitto sulla morte della piccola Lidia. Il padre: “Non potevo fare mai male a mia figlia”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Ospedale_Pronto_SoccorsoE’ ancora mistero fitto sulla bimba di 3 anni giunta morta all’ospedale di Sarno (Salerno) alle 22 di mercoledì. E’ stato il padre a portare la piccola, che aveva addosso solo le mutandine, nella struttura sanitaria. La causa del decesso sarebbe una congestione: alla piccola è stato fatto il bagno dopo cena. Sul corpo nessun segno di violenza ma il pm ha disposto l’autopsia. Dalle dichiarazioni del padre sarebbero emersi elementi poco chiari che i Cc stanno approfondendo.

Il quotidiano on-line il Mattino ha riportato quest’oggi le dichiarazioni del padre della piccola Lidia: «In ospedale ho sentito che dicevano di una violenza, ma no, io no alla mia bambina». Trascina la voce intorno ad un tavolo con una coppia di connazionali. «Era solo una bambina di 3 anni, cosa le potevo fare? Poi, era la mia bambina». Racconta la tragica serata e sembra riviverla per intero. «Sono tornato da lavoro alle 20, ho visto che non stava bene e le ho cambiato il pannolino, l’ho lavata. Dopo poco ho notato che non riusciva a respirare, man mano il respiro veniva meno, poi è diventata viola. L’ho caricata in auto insieme a dei miei parenti per andare in ospedale. Lì i medici l’hanno presa, l’hanno portata dentro. Dopo mi hanno detto che era morta ed era già morta quando era arrivata con me». Pare che la piccola avesse da tempo una sorta di allergia che le procurava prurito.

Intanto in quest’ultime ore l’autopsia presso l’ospedale di Sarno è da poco terminata. Esclusa morte violenta. Nessun segno di violenza. Ulteriori accertamenti tossicologici ed istologici determineranno la esatta causa del decesso.

Intanto per i funerali per la piccola Lidia- se ne occuperà l’amministrazione comunale. Il Sindaco di San Marzano sul Sarno Cosimo Annunziata comunica quanto segue. “La nostra amministrazione comunale si occuperà dei funerali della piccola Lidia, non appena il Pm della Procura disporrà il rilascio della salma a seguito dell’autopsia svolta in queste ore nell’ospedale di Sarno. Siamo tutti profondamente sconvolti- dichiara il sindaco – Non sono certe le cause del decesso, nè come amministrazione avevamo avuto modo di conoscere le esigenze di questa famiglia arrivata a San Marzano da pochissimo tempo. Abbiamo visto dai video e successive verifiche  le condizioni in cui viveva.Una storia familiare difficile, il padre aveva chiesto la residenza solo poche settimane fa e sembra che fosse ritornato dalla Romania solo con la bambina. Sul nostro territorio ci sono molte presenze straniere. La comunità rumena è la quarta per numero di residenti che all’ultimo censimento risultano essere 91. C’è integrazione nella nostra cittadina che come tanti comuni fa spesso fatica a garantire servizi sociali diffusi.Lavoreremo in queste settimane, insieme ad associazioni e soggetti responsabili, per trovare maggiori opportunità di integrazione spesso poco agevole per diverse ragioni culturali e sociali. La nostra San Marzano si stringe con un abbraccio fatto di solidarietà e disponibilità verso questa famiglia”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Piccolo angelo, gli adulti non ti hanno saputo amare, ascoltare, darti quelle attenzioni che ogni bambino merita.
    Non so se questa famiglia era in condizioni indigenti, una cosa è certa ogni volta che un bambino al mondo muore, per incuria, abbandono, fame, maltrattamenti è il fallimento dell’intera società.
    Una preghiera per questo piccolo angelo che sia nelle braccia del Padre Celeste.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.