Allarme incendi, a Salerno fiamme vicino ad una chiesa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Incendio_Via_Ostaglio_Vigili_del_Fuoco_8L’emergenza è sempre lì, dietro l’angolo, come ogni estate. Il caldo afoso che attanaglia le nostre zone non è certamente un toccasana, ma indiscutibilemnte non costituisce l’unica causa scatenante: i piromani sono perennemente in libera uscita, così come le autobotti dei vigili del fuoco, costretti a rincorrere focolai d’inferno da un capo all’altro della provincia.

Caschi rossi che, come gli altri operatori forestali, – spesso e volentieri – si ritrovano a dover fare i conti non solo con i roghi ma anche con la carenza di personale ed i mezzi ridotti. Anche oggi il bollettino racconta di un incendio a Salerno nei pressi della rotatoria di Sala Abbagnano a Torrione Alto vicino ad u una chiesa. Le fiamme hanno distrutto la vegetazione presente in zona. Ancora incendi di sterpaglie in località Picciola di Pontecagnano dove due giorni fa, un altro focolaio attorno all’aeroporto aveva creato qualche problema allo scalo salernitano.

Decine di ettari di vegetazione boscata sono andati completamente distrutti in seguito ad un vasto incendio sviluppatosi sul Monte Ciro nel territorio comunale di Auletta (Salerno). Per spegnere le fiamme ci sono volute diverse ore di lavoro da parte delle squadre antincendio della Comunità Montana Tanagro, della Forestale e dei vigili del fuoco del distaccamento di Sala Consilina. Le fiamme, di sicura natura dolosa, sono partite da più punti lungo il tratto di una strada che collega i comuni di Auletta e Salvitelle, in provincia di Salerno.

La provincia più colpita è stata Cosenza con 13 incendi, seguita da Salerno con 12 e Benevento con 7. Oltre agli interventi nell’ambito della flotta aerea di Stato, il Corpo forestale dello Stato ha operato in Campania con un Elicottero Erickson S64 a San Leucio (CE) dove sono andati in fumo 3 ettari di bosco su 200 minacciati, e a Tramonti (SA) località Cesarano anche con due AB412 su un incendio di tre ettari, dove ne erano minacciati 50. Ancora, in provincia di Avellino, comune di Rotondi località Olivella un S64 ha spento un incendio di due ettari con 200 ettari di bosco minacciati.

Un vasto incendio ha bruciato nella giornata di ieri una cima dei monti Lattari, investendone il versante di Corbara ed il versante di Tramonti. In alcune fasi è stata necessaria la chiusura, a singhiozzo, della Strada provinciale per consentire il lancio dell’acqua da parte dell’elicottero. Anche qui i roghi sono dolosi. Incendi anche nei Picentini anche se da domani scatta il servizio antincendio che sarà composto da sette squadre, attive su tutto il territorio dei Picentini e sarà dislocato a San Cipriano Picentino, Giffoni Valle Piana, Montecorvino Rovella e Acerno. Il servizio sarà attivo fino a settembre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.