Mercato S.Severino: Comune, WWF e centro di riabilitazione “Juventus” insieme nel progetto Green Day

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Mercato_San_Severino_Palazzo_VanvitellianoUn innovativo progetto  terapeutico-educativo  scaturito dalla collaborazione tra il Comune di Mercato S.Severino ed il Centro di riabilitazione “Juventus”, ubicato in via Papa Urbano VI, ad Acquarola, frazione del Comune di Mercato S.Severino. “Green Day” – spiega Carmine Landi, Presidente della Commissione Consiliare Politiche sociali – “è un progetto che, a partire dal 24 giugno e fino a settembre, vede gli ospiti del Centro protagonisti di un percorso innovativo volto alla creazione di una cultura del rispetto della diversità, nell’ambiente come nell’uomo, per uno sviluppo sostenibile, anche sociale”.

“Questa iniziativa” – illustra il Direttore del Centro, il dottore Mariano Ippolito – “si affianca ad altri servizi di riabilitazione, già presenti nel Centro da diversi anni: neuro-riabilitazione, neuro-psico-motricità dell’età evolutiva e cognitiva, logopedia, terapia occupazionale per tutte le fasce di età (servizi resi in convenzione con l’Asl di Salerno). Il centro “Juventus”, che garantisce anche servizi semi-residenziali ed il servizio mensa, ha una sede all’avanguardia, inaugurata pochi anni”. Attualmente, presso la struttura di Acquarola, sono in cura 200 pazienti circa contando sul supporto professionale di cinquanta dipendenti, tra medici e consulenti specialisti.

Teresa Grimaldi, fisioterapista in servizio presso il centro “Juventus” e coordinatrice del progetto, così esprime la sua soddisfazione “per l’avvio di questo nuovo ed importante progetto che andrà ad incrementare la gamma delle offerte di cure sul nostro territorio. I ragazzi stanno vivendo, in prima persona, dei percorsi didattici sensoriali; hanno già lavorato la lavanda, costruito le casette per gli uccelli e fatto dei laboratori di decoupage. Questa iniziativa è frutto di un lavoro di squadra costituita da tutti i terapisti, gli educatori e gli operatori socio sanitari”.

“E’ una iniziativa che fornisce una risposta concreta ai bisogni dei più deboli – aggiunge il Sindaco Giovanni Romano – e rappresenta un investimento che migliora la qualità dei servizi e della vita nel nostro territorio. L’ambiente come viene attualmente vissuto è uno scenario altamente selettivo. L’accesso e la fruizione agli ambienti naturali sono spesso preclusi alle persone con disabilità. Il progetto si propone di eliminare queste discriminazioni, realizzando un programma di educazione ambientale orientato alla fruizione degli ambiti naturali da parte di tutti”.

“E’ necessario individuare – spiega il Direttore Ippolito – strategie comunicative nuove, utilizzando l’educazione ambientale come strumento preferenziale per mettere in relazione ambiente e persone con disabilità. Ringrazio il Sindaco Giovanni Romano e il WWF Salerno, rappresentato dal coordinatore Gianbenedetto Ghiurmino, perché ci hanno aiutato a tracciare innovative vie di accesso all’ambiente, basate sull’esperienza pratica e sul vissuto”. Il WWF Salerno è partner del progetto “Green Day”, realizzato all’interno della Biofattoria di Acquarola.

L’iniziativa, infatti, ha consolidato i rapporti di collaborazione preesistenti tra il Comune e altre realtà che operano sul territorio a sostegno di persone con disabilità ed enti gestori di aree protette. “Ringrazio – conclude il primo cittadino – e al tempo stesso rivolgo i più sinceri complimenti, al dottor Ippolito per il prezioso lavoro che il suo centro svolge sul territorio, da trentacinque anni. La nostra Amministrazione Comunale e la nostra Comunità sono al fianco del centro “Juventus”, soprattutto in una congiuntura, quale quella attuale, caratterizzata da difficoltà economiche che comunque interessano anche il Centro per effetto della crisi complessiva della sanità”.

La struttura è all’avanguardia ed è dotata di tutti i supporti necessari per la riabilitazione dei soggetti con problemi fisici-psichici-motori-sensoriali. Il Centro “Juventus” è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale ed effettua le sue prestazioni in regime ambulatoriale, domiciliare e semi-residenziale. Fu fondato nel 1982 e, nel 1985, fu trasferito a Curteri. La nuova struttura, all’avanguardia, si estende su 2.100 metri quadrati al coperto, divisi in 83 ambienti, ed occupa una superficie globale di 6.600 metri quadrati.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.