Schianto tragico, oggi i funerali di Michele. Eboli piange un’altra vita spezzata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
michele_siani_eboliSi svolgeranno oggi i funerali del 19enne Michele Siani altra vittima del tragico incidente stradale verificatosi sulla strada provinciale 312 che collega la Statale 18 alla frazione Santa Lucia di Battipaglia in una giornata che per quattro amici doveva essere di tuffi in mare e spensieratezza. Il 19enne ebolitano, lo scorso 16 luglio, era a bordo di un’auto insieme a Federica Vitale (morta dieci giorni dopo lo schianto) e il suo fidanzato, che si scontrò contro un camion che viaggiava in direzione opposta. Ha lottato per tre settimane Michele, proprio come aveva fatto Federica ma alla fine non ce l’ha fatta.

Oggi alle ore quindici si terranno i funerali a Eboli dopo che il corteo funebre partirà dall’ospedale di Battipaglia per raggiungere, dopo una sosta in via Unione sovietica dove il giovane risiedeva unitamente alla famiglia, la chiesa di santa Maria della Pietà. La notizia della sua morte ha rapidamente fatto il giro della città, soprattutto attraverso i social, ed ha gettato nello sconforto quanti conoscevano Michele.  Sul profilo Facebook del 19enne tantissimi messaggi. Eccone alcuni

Anna scrive: Ti ricorderó come quando eravamo piccoli e spensierati.. Quando il nostro unico obiettivo era quello di svegliarci presto, chiamare tutti gli altri ai citofoni e scendere per incontrarci in quel piccolo spazziale che divide i nostri balconi.. Mattinate intere, pomeriggi interi e serate intere a giocare a qualsiasi cosa ci venisse in mente.. Eravamo in tanti e di quegli anni ho un ricordo bellissimo, soprattutto quando un semplice super-santos veniva prima di tutto.
Buon viaggio

Niccolò: Persone con un sorriso come il tuo e il modo che avevi di far sorridere gli altri ce ne sono poche, Addio Michè… Fagli vedere come si fa gol agli angeli lassù

Ernesto: Voglio ricordarti così, nel modo in cui ci siamo conosciuti… Anche se ci sono state diverse discussioni fra di noi per quei maledetti biglietti ho sempre avuto grande stima e rispetto nei tuoi confronti.  Ennesima tragedia causata dalla strada, spero che, ovunque tu sia adesso, abbia trovato la serenità…
Riposa in pace.

Adolfo: La Consulta in questi tre anni mi ha dato la possibilità di poter conoscere tantissime persone, ognuna diversa dalle altre, ognuna speciale a modo suo. Quest’anno, con grande difficoltà,  ho cercato di “stampare” nella mia
mente i visi di tutti, ma di qualcuno oltre il viso ricordavo un momento particolare che ci ha legati.
Di Michele ricordavo un messaggio, il primo dell’anno, in cui mi chiedeva delle semplici informazioni. Era educato, semplice, sincero, curioso. Oggi lui ha lasciato un vuoto anche in Consulta. Ti porteremo sempre con noi.

Ciao

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.