Lo strano destino del questore De Iesu: dopo il derby farsa, vieta trasferta anche a foggiani a Bari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa

de-iesu-2Era il questore di Salerno all’epoca (due anni fa) del famoso derby-farsa tra Salernitana e Nocerina. Antonio de Iesu vietò la trasferta ai tifosi molossi a Salerno anche a quelli muniti di tessera, facendo esplodere il malcontento della tifoseria rossonera che in modo molto intimidatorio prima vietò senza mezzi termini la disputa della partita ai propri giocatori fino ad arrivare alla farsa che i giocatori stessi inscenarono all’Arechi rimanendo in 6 uomini  in campo simulando infortuni a catena in un quarto d’ora dopo che il mister molosso aveva fatto subito tre sostituzioni al primo minuto. La partita fu sospesa e aggiudicata la vittoria a tavolino ai granata. Il caso andò su tutti i media nazionali e non solo. La Nocerina da allora è stata radiata dal calcio prefessionistico e molti giocatori squalificati.

Ora De Iesu, questore di Bari si è trovato di fronte ad un caso uguale: il derby Bari-Foggia, dove ha vietato la trasferta ai tesserati ultras dauni, rispolverando molte polemiche. Questa partita manca da 18 anni, un derby sentito e, come sempre, attesissimo. A spiegare le ragioni del no alla trasferta ci ha pensato lo stesso questore di Bari Antonio De Iesu, intervenuto su Rai 3. “Ci sono zoccoli duri in entrambe le tifoserie che possono creare tensioni e problemi”. Il questore ha ricordato l’episodio del 2012 quando Foggia-Lumezzane doveva giocarsi al San Nicola vista l’indisponibilità dello Zaccheria ma in seguito, per motivi di sicurezza e data la forte rivalità tra le tifoserie di Bari e Foggia, si optò per il Via del Mare di Lecce. Scontri si verificarono anche in quel 1 a 1 di 18 anni fa, quando l’arbitro Collina si vide costretto a invertire i campi per le intemperanze in curva. Ma era la Serie B del 1996/1997, una vita fa.

De Iesu ha aggiunto: “Se alcuni tifosi foggiani si recheranno lo stesso a Bari sarebbero dei criminali”. Infine ha chiuso con un appello: “Invito gli enti locali a spingere per programmi di fratellanza e gemellaggio. Progetti di sensibilizzazione che possano evitare problemi di questo tipo. Ho rispetto per i tifosi foggiani e baresi – ha concluso – ma non ci sono i presupposti. Non è una prognosi di sfiducia ma ci sono zoccoli duri che possono creare tensioni”. 

Per diritto di cronaca la partita è terminata con la vittoria del Foggia 2-1 al San Nicola. Almeno questa volta si è giocato.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Il lavoro che ognuno fa ha delle responsabilita, in base a quelle si è pagati,specialmente un questore organo dello stato
    Se poi si preferisce evitare il problema forse è meglio per lo stato e per noi che questo funzionario cambi incarico.

  2. A volte mi chiedo se De Iesu venisse chiamato a gestire partite tipo Napoli-Roma, Roma- Lazio, Inter-Juve, Verona-Napoli etc etc , che fa chiama la NATO??????
    De Iesu era quello che metteva i container per strada.
    E’ quello che ”uccide” le manifestazioni ancor prima che……….nascano

  3. de iesu è un passo avanti e aveva capito da tempo che certe partite non devono essere giocare a porte aperte !se ci fosse stato ancora lui non avremmo visto quelle scene in salernitana casertana.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.