Salerno, treno troppo pieno rimane bloccato in stazione. La rabbia dei viaggiatori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa

Stazione_Salerno_treno_pieno_1Disagi alla stazione di Salerno per i viaggiatori che attendevano sul binario 4 il Regionale 2427 diretto a Cosenza. L’eccessivo sovraffollamento del convoglio ha indotto i responsabili a bloccare la partenza con centinaia di persone rimaste in attesa. Un numero elevato di richieste per il treno che attraversa le principali località balneari del salernitano con molti bagnanti decisi a raggiungere le città di mare del Cilento. Nessuna aggiunta di carrozze ma servizi alternativi per i viaggiatori in esubero: questa la soluzione scelta con il convoglio che doveva partire da Salerno alle 9.35 e che ha già accumulato quasi due ore di ritardo.

LE FOTO (Se utilizzate si prega di citarne la fonte)

Stazione_Salerno_treno_pieno_2 Stazione_Salerno_treno_pieno_3 Stazione_Salerno_treno_pieno_5 Stazione_Salerno_treno_pieno_4

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. mamma mia che vergogna!!!! che vergogna!!! e parlano di sviluppo?? di turismo?? ma volete aumentare il numero di treni o di carrozze almeno nella settimana di ferragosto???? non ci vuole così tanto per capirlo!!! SCHIFO!

  2. Questi sono i vs debiti com trenitalia….che il Signore possa degnamente ricompensarvi !

  3. Da luglio una volta la settiamana scendo a palinuro ed ogni tanto assisto alle stranezze di trenitalia: regionale che accumula pure più di unora di ritardo, vu cumpra che caricano le loro voluminose mercanzie anche in treni già affollati,aria condizionata non sempre funzionante. Per questi motivi a seconda dei giorni e casi uso l’Intercity a 8 € invece dei 5,20 € del regionale. Almeno ho il posto prenotato ed aria condizionata assicurata.

  4. Le ferrovie non hanno alcun interesse a collaborare per lo sviluppo turistico del Sud. Occorre privatizzare il trasporto su rete ferroviaria o amuntare la concorrenza che favorisca i pendolari e i turisti. Comunque, vanno tutti di fretta, bene gli sta’, sul portale di trenitalia e’ possibile consultare gli orari dei treni, dopo quello delle 20.08 per Cosenza, ci sono quelli alle ore 21.06 e 22.00 per Sapri dove ci sono le coincidenze per la Calabria. Perche’ salire tutti sullo stesso treno?

  5. come diceva il sindaco di salerno, la colpa è del presidente della regione che non fa nulla

  6. La Regione ha accumulato debiti con Trenitalia e non paga , Trenitalia ovviamente non ha intenzione di risolvere il problema,la regione non ha intenzione di pagare per risolvere il problema e la gente deve sopportare il problema..questa è L’Italia .
    Per Marco : ci saranno le coincidenze ma un viaggio quanti cambi e quanto deve durare?I treni partono gia pieni a Napoli , non ci sono fermate intermedie fino a Salerno..e anche quelli successivi son pieni non ti preoccupare..

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.