Trend negativo per il turismo nel Cilento, la viabilità incide moltissimo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
Cilento_mare_turismo“Questa non ci voleva proprio”. Lo ripetono- nei discorsi tra loro- gli operatori del settore turistico, che da notizie di cronaca come quella di Camerota non traggono certo linfa per gli affari, anzi. Si dirà, che c’entra una tragedia con l’andamento del turismo? Eppure c’entra, perché parliamo di un’economia che potrebbe essere florida, potrebbe atteggiarsi addirittura ad industria per il territorio, creando occupazione, indotto, prodotto interno lordo, la ricchezza che fa decollare il benessere. Ed invece, purtroppo anche il turismo a sud di Salerno è una macchina che va troppo al rilento, come le migliaia di vetture di vacanzieri impelagate in una viabilità cervellotica e borbonica, fatta di strade indecenti quando sono percorribili e scandalosamente impraticabili quando il loro dissesto impedisce addirittura la circolazione.

Gli esempi sono sotto gli occhi di tutti: dalla Mingardina a singhiozzo per le frane, alla ormai celeberrima cilentana riaperta a tempo per le vacanze con l’incognita sicurezza, alla litoranea che è come un’Odissea. Gli operatori turistici del Cilento lo sanno da anni ed hanno via via creduto a chi ha promesso loro il sogno di un territorio infrastrutturato o a chi semplicemente ha assicurato le manutenzioni, se non altri investimenti. Ed invece, i territori sono sempre più isolati ed i turisti scappano, quest’anno finanche di habituè se ne sono visti molto meno, mentre di stranieri o nuovi appassionati ce ne sarebbero, ma tutti ripetono che una vacanza in queste condizioni non si può programmare. Ed allora, i grandi flussi turistici si dirottano a nord, verso la Costa d’Amalfi e a sud al massimo arrivano a Paestum. Il Cilento rimane terra per coraggiosi. Le offerte a prezzi stracciati, le formule weekend e formato famiglia da sole non bastano. Il calo, secondo alcuni, è in media del 30%. Lo stesso degli occupanti in questo settore.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. Ma quando mai,non c’è posto per tutto il mese estivo…ma smettetela di lamentarvi e lavorate…che solo quello avete…

  2. Solo la viabilità? Ma stiamo scherzando? Prezzi altissimi in cambio di servizi del secolo scorso. Con meno soldi quest’anno la gente è andata in Grecia. A parte il mare pulito (e negli ultimi anni neanche tanto) il cilento è fuori da qualunque turismo contemporaneo. Restano solo le rosticcerie a fare soldi.

  3. Non è proprio vero io ho provato a prenotare per le notti del 10-11 agosto tutto pieno. Nonostante i prezzi assurdi per una località che al di là del mare non offre nulla.

  4. ANCORA CHE BUTTANO CALCI GLI ALBERGATORI CILENTANI !!!!!
    MA SE VUOI PRENOTARE UN SABATO E UNA DOMENICA TI RIDONO IN FACCIA E TI PIGLIANO PURE PER I FONDELLI !!!!!!! MAGARI AVESSIMO NOI IL LORO MARE, FAREBBERO LA FAME, ORA BASTA E PRENDETEVI QUELLO CHE AVETE E NON LAMENTATEVI PIU’ , NON RICORDO UN ANNO IN CUI AVETE DETTO ” LE COSE SONO ANDATE BENISSIMO “.

  5. ANCORA CHE BUTTANO CALCI GLI ALBERGATORI CILENTANI !!!!!
    MA SE VUOI PRENOTARE UN SABATO E UNA DOMENICA TI RIDONO IN FACCIA E TI PIGLIANO PURE PER I FONDELLI !!!!!!! MAGARI AVESSIMO NOI IL LORO MARE, FAREBBERO LA FAME, ORA BASTA E PRENDETEVI QUELLO CHE AVETE E NON LAMENTATEVI PIU\’ , NON RICORDO UN ANNO IN CUI AVETE DETTO \” LE COSE SONO ANDATE BENISSIMO \”.

  6. Fosse dipeso da me non avrei aperto la Cilentana, cosi’ tanti napoletani si sarebbero fermati ad Agropoli.
    Detto questo, per raggiungere il Cilento esiste la ferrovia e la Bussentina, molto piu’ comode e piu’ panoramiche.

  7. Per fittare un alloggio a luglio 15 giorni ti cercano 1500, dove sono sti prezzi bassi… In villaggi tipo calabria con sti sordi ti fai 10 giorni ma di paradiso all inclusive.

  8. Mi dispiace, ma nel Cilento c’è poca professionalità, solo i Napoletani si possono adattare.

  9. viabilità cervellotica e borbonica ??????????????????????? cioè ma studiamo i libri di storia e vediamo se la colpa del gap infrastrutturale , economico , industriale , ambientale è colpa dei Borbone o dell \\\’ itaglia ! lo vorrei proprio conoscere l \\\’ autore di questo articolo ……. già la colpa è della dinastia dei Borbone se il turismo non funziona nel Cilento ahhaahahaha

  10. Ma quale viabilità, il problema del Cilento sono i cilentani che scambiano i turisti x limoni da spremere, tra un po’ rimarranno da soli anche in estate così magari si renderanno conto che il turismo è una cosa seria!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.