Musei: Zuchtriegel nuovo direttore del complesso archeologico di Paestum

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Gabriel-Zuchtriegel“Solo conservare non funziona. Si raggiunge il punto in cui la società chiede: perché si conserva? Per cui bisogna anche valorizzare. Né il turismo archeologico né quello balneare possono funzionare da soli. Ci deve essere equilibrio tra cultura, spiaggia, paesaggio, storia, archeologia, Cilento. Penso che anche il Cilento sia molto importante, che è interessante per i turisti che vengono per la spiaggia e per altri interessi”. Lo afferma Gabriel Zuchtriegel, neodirettore del sito archeologico di Paestum, in un’intervista al Mattino.
“Tutto il paesaggio attorno a Paestum ha una grande storia e se penso a coloro che sono venuti a Paestum, come Goethe e Piranesi, penso anche che dobbiamo andare oltre a quello che può fare il solo parco archeologico. Penso che deve crescere tutto il territorio insieme e che il parco archeologico deve essere un punto di riferimento in una strada condivisa”, dichiara Zuchtriegel. Parlando delle risorse economiche, “i fondi europei, soprattutto dedicati al Sud, sono sicuramente una possibilità, ma ce ne sono anche altre”, osserva Zuchtriegel. “Penso a collaborazioni con altri istituti e con università. Bisogna vedere come l’ autonomia che ha acquisito il sito archeologico di Paestum si articola in dettaglio e lavorare per aumentare il numero dei visitatori”.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Dicono tutti la stessa cosa. Qesto resterà per quattro anni a dirigere un sito archeologico famoso nel mondo, con quali risultati?
    L’ obiettivo è di 1 milione di turisti all’ anno, voglio proprio vedere se ci riesce.
    Sgarbi, nei suoi interventi, ha dichiarato che ha pochi titoli rispetto ai nostri connazionali esperti in archeologia e direzione di musei, quindi c’ è poco da sperare. Perderemo altri quattro anni inutilmente.
    Parte già male, infatti dall’ intervista rilasciata al quotidiano IL Mattino, si evince che non conosce il Cilento, non ha menzionato gli scavi di Velia e altri siti archeologici che fanno parte della direzione.
    Poi mi chiedo, essendo un tedesco i suoi familiari quali rapporti hanno avuto il nazismo?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.