Abodi, caso Catania? Servono altri anticorpi ma azzerare rischio è impossibile”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Serie_B_AbodiIl caso Catania è “l’ennesima violenza nei confronti del calcio, un tradimento verso tutti quelli che lo amano. Abbiamo bisogno di ulteriori anticorpi che diano sicurezza a tutto l’ambiente, anche se azzerare il rischio è praticamente impossibile”. Il presidente della Lega di serie B, Andrea Abodi, auspica che il campionato cadetto abbia in sé l’antidoto per combattere il ripetersi di certi misfatti. Martedì a Pescara nascerà il calendario della stagione 2015-’16. “Quella passata è stata esaltante – ha detto Abodi, intervistato da serieBnews.com – Mi auguravo che tutti, indistintamente, avessimo capito il senso delle regole, del rispetto e la necessità di lavorare per dare credibilità a questo sistema. Finché si è giocato, tranne qualche rumore, sembrava che tutto andasse per il verso giusto, poi è arrivato il caso Catania che mi ha turbato parecchio”.

Ora bisogna fare tesoro di quello che è successo “perché non è importante solo come si affronta un problema, ma anche come se ne esce”. Il rischio zero non esiste, dunque, “però possiamo limitarlo e contrastarlo, altrimenti rischiamo di perdere la credibilità. Il calcio, come tutti gli sport ha bisogno di lealtà e trasparenza”. Abodi, a Coverciano per la tradizionale cerimonia inaugurale di pre-campionato, ha aggiunto: “Ora che le decisioni sono ufficiali sento il dovere di accettarle e rispettarle comunque siano state valutate da questo primo grado. Ci saranno gli appelli In ogni caso, ora abbiamo solo voglia di voltare pagina e ricominciare a testa alta, con la schiena dritta”.

(ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. bhe un anticorpo ci sarebbe, invece di penalizzare la squadra, i tifosi, e l’immagine della città basterebbe mandare in galera, dico in galera i veri responsabili come il presidente e altri dirigenti(vedi il caso lombardi)così si tolgono il vizietto di fare gli imbroglioni, tanto per loro paga la squadra e la tifoseria, vergognatevi pure voi giornalai, tutta questa non informzaione sul caso lombardi, ma lo sa la gente che è sotto processo per bancarotta fraudolenta, mentre la salernitana calcio e dovuta ripartire dai dilettenti, lombardi in galera, subito.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.