Rinascita Psi, Amatruda: “Napoli? Sua risposta è figlia dell’esperienza post comunista”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
gaetano_amatruda“In questi giorni ho provato, a Salerno, la mia città ad avviare un dibattito. C’è spazio per un progetto riformista.  Un progetto che parta dalla migliore esperienza socialista degli ottanta, da quell’universo moderato e cattolico che e’ stato isolato dal furore demagogico”. A dirlo Gaetano Amatruda già portavoce dell’ex Governatore della Campania Stefano Caldoro.

“Un progetto – prosegue Amatruda –  che recuperi, rinnovandole, le migliori esperienze ed intuizioni di questi ultimi anni e che sia capace anche di una lettura critica degli ultimi venti anni. Ho ricevuto apprezzati e qualificati segnali di incoraggiamenti, troppo autorevoli rispetto alla portata della mia proposta. Le letture più strumentali e superficiali, a destra e sinistra, leggono invece il trasformismo, altri leggono cambi di casacca.

Analisi senza logica di chi rifiuta dibattito e confronto. E’ l’analisi di chi negli anni si è allenato proprio in questa logica, di chi è abituato a ragionare nell’ottica dello “stai con me o contro di me”, nella filosofia del “se passi ottieni questo”. Una analisi tipica di certo settarismo comunista.

L’errore che commette, in parte, in queste ore una persona seria e perbene come Enzo Napoli.  La sua risposta alla mia idea è figlia dell’influenza post comunista, non della sua cultura liberale. Può capitare, dopo tanti anni all’ombra delle quercia, che si attribuisca al “sole di ferragosto” la voglia di avviare un ragionamento.

L’idea lanciata, se posso permettermi, è altra è più alta.  Salerno non ha un padrone che decide, non ha dinastie o sudditi. È città che nel Dna ha l’idea di libertà per ragioni storiche e di cultura. È ‘Salerno che programma Salerno’ (per recuperare un felice slogan degli anni ottanta) che decide il suo futuro.

Non ho intenzione di recuperare vecchi schemi ma di recuperare un metodo. Ma servono adesioni più autorevoli rispetto al mio modestissimo contributo.  Fuori dagli schemi, dai luoghi comuni, liberi dalla logica del padrone. Non ho neanche voglia, in questa fase, di denunciare le cose che non vanno. Di fare inutili contraltari.

È il momento di rilanciare l’idea di Salerno.  Una riflessione sulla vocazione industriale, sulle scelte della città turistica. Sui meriti e sulla trasparenza nelle società partecipate. Sui nuovi diritti e sulla organizzazione dei servizi, sulle opportunità per tutti e non per pochi.
Non per lanciare anatemi ma per costruire futuro.

Per migliorare e non per distruggere. Con chi ha voglia di esserci, di appassionarsi, con chi oggi ha ruoli di responsabilità.
Con chi è più abituato a ragionare con il metodo riformista, senza paraocchi.  Un progetto che superi paure e legittimi personalismi, che parli sopratutto alla città”.

Gaetano Amatruda

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Ma il sig. Amatruda è consapevole che il suo Nuovo PSI ed il suo ex Governatore Sig. Caldoro da socialisti convinti , ammesso che lo siano sempre stati, per anni sono stati in coalizione politica con forze della destra post.fascita (Alleanza nazionale MSI e successivamente Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale) ?
    Perchè lo hanno fatto ? Che disegno politico hanno condiviso? Ricordo che i socialisti sono stati perseguitati dai fascisti in Italia per oltre un ventennio !
    Meditate gente, meditate!

  2. Non ho mai capito come i socialisti(notoriamente di sinistra) si possano essere schierati con forze di destra ,anche post-fasciste,(che hanno sempre combattuto),e continuare a proclamarsi socialisti :forse le idee socialiste sono cambiate nel tempo? e allora perchè continuare a definirsi tali?Come non ho mai capito come forze di dx(exMSI) da sempre nazionalisti inneggianti il tricolore,possano essere stati alleati con i leghisti secessionisti.Ah la politica dei Berlinguer e Almirante. Oggi solo trasformismo opportunista e corruzione.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.