Moto si schianta contro un muro, a Milano grave poliziotto salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
incidente-stradale-soccorsi-ambulanza

Tragico incidente nella notte nella periferia sud di Milano. Nello schianto all’incrocio fra via Ripamonti e via Virgilio Ferrari, intorno alle 2.15, sono state coinvolte due persone a bordo di una moto. Nell’impatto è morto sul colpo S.A., un ragazzo di 27 anni, mentre il 28enne S.D. è stato trasportato al Policlinico e risulta in gravi condizioni. La vittima avrebbe perso il controllo del mezzo, una Kawasaki, andando ad impattare prima contro il guardrail centrale che divide le due carreggiate e poi contro un palo della luce. Si tratta di due poliziotti: il sopravvissuto è di Salerno ed è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per riattaccargli una gamba ed è in prognosi riservata al Policlinico.

Il primo a intervenire in loro soccorso è stato un altro collega (che non li conosceva) che ha usato un laccio emostatico per fermare l’emorragia alla gamba. Sul posto sono poi intervenute due ambulanze e due automediche, nonchè i vigili urbani, polizia e carabinieri. Il deceduto è della zona di Benevento. Non erano in servizio e stavano rientrando nel residence Ripamonti di Pieve Emanuele. Arrivati da poco a Milano, i due agenti erano in servizio in questura alla divisione personale (piantoni, corpo di guardia). Le famiglie sono state avvertite e sono in viaggio per raggiungere il capoluogo lombardo.

IL QUESTORE – Il questore Luigi Savina fatica a trovare le parole. Un agente è morto, un altro è gravissimo. Ma tocca a lui esprime il dolore dell’intera polizia milanese. “Siamo affranti, addolorati. Questi ragazzi – ricorda – erano con noi dal 15 maggio, ma è come se ci fossero stati da sempre. Li avevamo salutati quando avevano preso servizio. Una tragedia immane, per due famiglie, per i colleghi e gli amici, per tutti noi. Erano due figli del Sud, come avrebbe detto Pierpaolo Pasolini, è dal Sud stanno arrivando i genitori, che incontrerò appena saranno qui”.

“Meritano un grazie – tiene ad aggiungere, riconoscente – i medici e il personale del Policlinico, oltre che gli operatori del 118. Con un intervento molto complicato hanno riattaccato la gamba amputata all’agente di cui sti stanno prendendo cura. E un grazie va anche al poliziotto che si è fermato a prestare soccorso e ha messo il laccio emostatico. Non sapeva che i due giovani coinvolti nell’incidente fossero colleghi, ha dimostrato un grande senso civico”.

Fonte Ilgiorno.it

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.