Eboli: esito positivo dal sopralluogo nell’ex ortopedia che potrebbe ospitare il Centro Ises

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
medici_corsia_ospedaleLa disponibilità di una struttura comunale potrebbe costituire la salvezza per decine di pazienti e per un centinaio di lavoratori del centro Ises di Eboli. Il sopralluogo effettuato lunedì 24 agosto presso la struttura comunale di Rione Pescara, dove qualche anno fa era allocato il reparto di ortopedia, negli anni immediatamente successivi al sisma del 1980, è stata ritenuta dai tecnici in ottimo stato generale, un buon viatico in vista di un possibile trasferimento del Centro Ises dall’attuale ed inadeguata sede di  Piazza Pendino. Al sopralluogo effettuato ieri erano presenti il sindaco di Eboli, Massimo Cariello; il presidente del Consiglio comunale, Fausto Vecchio; il capogruppo di maggioranza, Santo Fido; il responsabile del dipartimento di prevenzione della Asl Salerno, Capone; il direttore del servizio di igiene sanitaria pubblica della Asl Salerno, Saggese; il tecnico di fiducia del Consiglio di Amministrazione del Centro Ises, Della Greca, insieme con gli amministratori del Centro.

Con il sopralluogo di questa mattina, è di fatto partito l’iter procedurale per dare una soluzione possibile alla spinosa vicenda che coinvolge sia i pazienti con le loro famiglie, sia i lavoratori. Ora si attende la nota che produrrà il tecnico di fiducia dell’Ises, il quale valuterà la congruità della struttura alle attività socio sanitarie che il Centro espleta. Una nota tecnica che ha valore fondamentale per un eventuale recupero dell’accreditamento. «Il sopralluogo tecnico ha dato un esito sostanzialmente positivo, che soprattutto che fa ben sperare per una definizione della vertenza – ha commentato il primo cittadino di Eboli, Massimo Cariello -. Il Comune ha fatto la sua parte, nel tentativo di dare risposte sia alle famiglie dei pazienti, sia alle famiglie dei lavoratori, preoccupate in queste settimane per l’assistenza e per livelli occupazionali. Ora chiederemo con urgenza un incontro sia al governatore della Campania, il presidente Vincenzo De Luca, sia al commissario della Asl Salerno, Postiglione, per verificare se esistano le possibilità di una revoca del provvedimento di sospensione dell’accreditamento all’Ises».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.