Cultura a Salerno: per la crescita, idea terzo settore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
maltempo_salerno_panorama_alto_1L’idea da sviluppare, di per sé, è semplice. Farsi affiancare, laddove le risorse umane ed economiche non risultano sufficienti, da soggetti capaci ed altamente specializzati. E’ l’uovo di colombo della cultura salernitana, il progetto al quale sta lavorando il Comune capoluogo per aprire la gestione, la programmazione e l’organizzazione del comparto culturale al terzo settore, associazioni ed onlus che abbiano figure professionali qualificate e comprovata esperienza. Il solco è quello tracciato dalla Costituzione e dal principio di sussidiarietà; il bisogno è quello dettato dalla necessità di far fronte a spese crescenti, ad una domanda in aumento per il notevole afflusso di turisti, l’opportunità di determinare una svolta che faccia fare a Salerno il salto di qualità nell’offerta culturale ma anche nell’accoglienza.

Il visitatore deve poter essere accompagnato alla scoperta di luoghi e siti museali, esposizioni, eventi in cartellone. Si tratta di mettere a sistema quanto di buono fatto finora senza lasciare spazi ulteriori all’improvvisazione, coordinando i soggetti che si occupano a vario titolo di cultura sul territorio. Una partita importante, su cui si gioca il futuro dell’immagine e di parte dell’economia salernitana. Il Comune capoluogo da solo non può gestire tutto, ed ecco l’idea di utilizzare le risorse umane e finanziarie che pure non mancano nel terzo settore. Per il momento è una bozza di ragionamento da sviluppare, magari quando saranno più chiari anche gli effetti della riforma Delrio sulle province ed il loro immenso patrimonio culturale.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Ieri sera il Tg della Rai ha fatto un servizio sulla città di Pesaro, dove mentre si stava costruendo un garage sono stati trovati dei reperti archeologici risalenti all’antica Roma. I lavori sono stati fermati e fatto intervenire la sovrintendenza. È stata portata alla luce un’antica villa romana, oggi visitata da tutti. Questo significa fare cultura.
    A Salerno quando si scava per le costruzione di un palazzo e si trovano dei reperti archeologici risalente all’antichita si distruggono (vedi area ex sita)
    Il sito di un’antica villa romana, diventa discarica!
    I fondi stanziati per la riqualificazione del centro storico (ricco di storia e arte) vengono distolti per la costruzione di una piazza che sta crollando!
    Questo è fare cultura a Salerno!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.