Cava de’Tirreni: inizia a dare i suoi frutti il controllo sui rifiuti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Controlli_rifiuti_buste_plasticaSerrata l’attività dell’Amministrazione Servalli di controllo del territorio per contrastare gli incivili che deturpano e sporcano la Città. E si iniziano a vedere i primi risultati. Dopo le decine di contravvenzioni della scorsa settimana ad attività commerciali e utenze private, da parte del Nucleo di Polizia Ambientale e Degrado Urbano del Comando di Polizia Locale, almeno nelle zone centrali della Città, sono sempre più rari i casi di abbandono indiscriminato di rifiuti, sia di tipologia commerciale che domestica. Ad inizio settimana è stata accertata n.1 violazione a carico di un esercizio commerciale tra via Sorrentino, via Caputo e via Verdi con una sanzione amministrativa di 250,00 euro. I controlli sono proseguiti in via Biblioteca Avallone, via XXIV Maggio, via Rosario Senatore, via Enrico Di Marino, via Gigantino, via Filangieri senza riscontrare altre irregolarità.

Nella giornata di martedì invece, sono stati così contravvenzionati n.2 esercizi pubblici, uno su corso Umberto I ed un altro su corso Principe Amedeo; il primo per conferimento fuori orario e l’altro per omessa differenziazione, entrambi con sanzione amministrativa di 250,00 euro. Analogamente è stato sanzionato con 150,00 euro di ammenda un residente del Borgo Scacciaventi per aver conferito indiscriminatamente ogni tipo di rifiuto in una busta di plastica bianca.

In questi giorni, inoltre, in collaborazione con l’Ufficiale Sanitario sono stati avviati una serie di controlli presso le attività di ristorazione per il controllo delle emissioni in atmosfera ed in particolare pizzerie, ristoranti, pubs ecc. sulla corretta tenuta delle canne fumarie, sui filtri delle cappe di cucina e sul corretto smaltimento degli oli esausti, con l’emissione di Ordinanza di chiusura a carico di un ristorante pizzeria ubicato in zona collinare per non aver adeguato il proprio impianto di emissione fumi alla normativa vigente in materia. Infine, è’ stata programmata per i primi giorni di settembre, di concerto con l’Ufficio Ambiente e la Metellia, un’attività di raccolta straordinaria degli inerti (materiali di risulta edile, guaine d’asfalto, ingombranti ecc.) abbandonati, in particolar modo, sulle strade periferiche e frazionali.

“Non solo controlli e contravvenzioni – afferma il vicesindaco e assessore all’Igiene Urbana, Nunzio Senatore – ma anche sensibilizzazione e informazione soprattutto per avvertire che dal 1 settembre entrerà in vigore la sanzione unica di 500,00 euro per chi verrà sorpreso a violare le norme sul conferimento dei rifiuti. La strada è ancora lunga ma segnali incoraggianti si iniziano a vedere”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. ORROREEE!!!!! ha conferito in una busta bianca!!!! che criminale!!!

    Ma per favore, siamo seri! anche a Cava, come in qualunque altra città, da quando c’è la differenziata porta a porta non c’è stato nessun abbassamento delle bollette, anzi si sono quasi duplicate..

    Come mai?? stiamo a fare 500€ di multa manco fosse un criminale quel cittadino che non ha ben differenziato.. ma chi controlla i criminali amministratori che hanno permesso che le bollette già alte arrivassero a questi livelli?? una casa vuota, ad esempio, di 50mq paga quasi 200 euro all’anno?? VUOTA! qualcuno mi spiega da quella casa quando mai uscirà un sacchetto?? questa è una patrimoniale pura.

    A Salerno qualcuno ha visto diminuzioni in bolletta?? nessuno, che io sappia.. ma il Comune anche qui è pronto a fare le saporite multe che ammazzano le famiglie.. 500 euro per aver messo una bottiglia di vetro in un sacchetto del secco? ma sapete che ci sono sistemi di cernita automatica, per cui differenziare in questo modo è praticamente inutile e antieconomico da tutti i punti di vista?

    La prova di quanto dico sta negli aumenti di cui sopra..

  2. E’ inutile fare i controlli solo sotto i portici!! e poi i controlli non devono essere sporadici ma devono diventare un’abitudine!

  3. con le frazioni inondate di micro discariche

    speriamo che quest’amministrazione cambi verso

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.