Salerno: chiuso l’ufficio postale a Matierno, 10 giorni fa venne rapinato

Stampa
rapina_poste_matierno_1Il 18  agosto c.a.  l’ufficio postale di Matierno frazione di Salerno, è stato oggetto di una rapina da parte di tre banditi che la cronaca ci riporta  a volto scoperto. I banditi  hanno portato via il bottino di seimila euro, provocando gravi disagi all’impiegato e alla stessa direttrice che hanno di fatto subito la rapina. A questi due lavoratori va, come associazione Help Tutela e Sostegno dei Consumatori, la nostra solidarietà per l’accaduto.

Tale episodio è  grave perché sottolinea l’attuale stato di abbandono delle periferie già colpite da numerose rapine che si ripetono da anni, inoltre da una parte si mette in evidenza che  l’ufficio postale non era fornito di sistemi di sicurezza  idonei a sventare tale situazioni di pericolo, (sembrerebbero mancare sia le telecamere di sorveglianza sia dispositivi di chiusura e apertura delle porte per la consegna dei pacchi postali) sia la mancanza o comunque la presenza non sufficiente delle forze dell’ordine per tutelare i cittadini e la comunità della città collinare troppo spesso abbandonata anche dagli stessi vigili urbani (potremmo rivolgerci   in particolare per questi ultimi a Chi L’Ha Visto?).

A queste considerazioni si aggiunge la beffa perpetrata adanno della comunità dei cittadini di Matierno da parte di Poste Italiane. Dopo tale rapina infatti si è pensato bene di approfittare dell’estate quando tutti sono più distratti del solito a cominciare dalle Istituzioni cittadine, per chiudere l’ufficio postale di Matierno per un periodo di tempo imprecisato  (citando il cartello affisso all’ingresso dello stesso “l’ufficio postale riaprirà a data da stabilire”).Insomma a pagare ancora una volta sono i cittadini che in un sol colpo si sono visti ridurre i loro diritti, creando agli anziani a chi già vive una condizione economica di difficoltà insomma agli ultimi gravi disservizi.

Help tutela e Sostegno dei Consumatori si rivolge alle Istituzioni in particolare al Sindaco di Salerno e al Prefetto di Salerno, affinchè intervengano ad horas a rimuovere tali disservizi richiamando al proprio dovere Poste Italiane che ricordiamo nasce dai contributi e le tasse di tutti i cittadini e che svolge o dovrebbe svolgere un ruolo di pubblico servizio. In particolare si chiede l’immediata riapertura dell’ufficio postale, in vista di martedì 1 settembre c.a. quando saranno in pagamento le pensioni. In caso di mancata riapertura si creerebbe un grave danno agli anziani, che sarebbero costretti a spostarsi e raggiungere l’ufficio postale di Fratte o Ogliara che tra le altre cose verrebbero intasati dall’utenza, creando di fatto un grave violazione dei diritti dell’utenza. In mancanza di un intervento tempestivo l’associazione è pronta a rivolgersi alle autorità giudiziarie per far verificare eventuali ipotesi di reato  come l’interruzione di pubblico servizio.

Help Tutela e Sostegno dei Consumatori – Il Presidente Forte Lorenzo

1 Commento

Clicca qui per commentare

  • fare una rapina a volto scoperto, mi sembra il massimo….tre balordi venuti da fuori, senza paura e con la certezza del colpo….

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.