Inizio di campionato per i granata tra tante luci e qualche ombra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Brescia - Salernitana - Serie B ConTe.itInizio di campionato tra luci ed ombre per la Salernitana. La nota più lieta è il carattere dimostrato dal team di Torrente, sia contro l’Avellino (quando i granata non si sono demoralizzati dopo il pareggio degli irpini) sia a Brescia (dove, dopo essere rimasti in inferiorità numerica ed aver subito la rimonta dei padroni di casa, Pestrin e soci sono riusciti comunque a portare a casa un pareggio preziosissimo). Le prime due uscite della Salernitana sono state all’insegna di Denilson Gabionetta, autentico trascinatore della truppa, oltre che capocannoniere del torneo cadetto con 3 reti all’attivo. Il brasiliano corre, lotta, salta l’uomo, si sacrifica, fa anche il centravanti all’occorrenza e, soprattutto, segna (tutte reti di pregevolissima fattura tra l’altro).

Il centrocampo non dispiace, gli inserimenti degli interni senza palla sono un’arma in più, ma bisogna lavorare su costruzione della manovra e sull’interdizione per non esporre la retroguardia alle ripartenze avversarie. In difesa Lanzaro e Schiavi sono un’autentica diga, sulle fasce invece Colombo e Franco devono ancora crescere per riuscire a proporsi con maggiore costanza nella metà campo al fine di creare la superiorità numerica, ma anche per non farsi saltare nell’uno contro uno, come successo in occasione del primo gol delle rondinelle.

Strakosha si butti alle spalle gli errori commessi nelle sue prime due uscite stagionali e segua le indicazioni del preparatore Genovese per trovare sicurezza e darla a tutto il reparto. Note meno positive arrivano dai singoli: Moro, al di là dell’espulsione, conferma di soffrire da interno, quando gioca assieme a Pestrin e Torrente deve trovare il modo di farli convivere; Coda ha sprecato la palla del 2-0; Sciaudone deve diventare più concreto, così come Donnarumma (che pure si sta sacrificando in un ruolo non suo) non può ripetere lo stesso movimento ad accentrarsi all’infinito. In generale, la Salernitana sembra a corto di alternative in mediana e in avanti e, soprattutto, deve migliorare condizione fisica ed intesa, ma la strada da percorrere per centrare una salvezza tranquilla sembra quella giusta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.