Thomas Strakosha pronto a parare le critiche

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Salernitana_Bari_42_StrakoshaNon ha strappato applausi, ma i primi 180 minuti nel campionato di serie B di Thomas Strakosha non sono di certo da bocciare. Nel derby con l’Avellino non è stato impeccabile, è vero, ma già a Brescia non ha commesso grandi errori e le critiche mosse al suo indirizzo da qualcuno, dopo le prime due giornate di campionato risultano quantomeno premature. Il portierone alto quasi un metro e novanta, scuola Lazio, ha dimostrato di avere buone potenzialità ed ha bisogno di fiducia per avere la possibilità di esprimerle. Quella stessa fiducia che non è mancata da parte di società e tecnico, ma che a volte scarseggia da parte di un pubblico un po’ impaziente ed ansioso di vedere un ventenne muoversi già come un portiere d’esperienza. Eppure la Salernitana in passato ha dovuto fare i conti anche con giocatori con alle spalle una lunga carriera tra i professionisti, ma che non sempre hanno fornito le necessarie garanzie tra i pali.

Gli addetti ai lavori sono sicuri che Strakosha abbia ampi margini di crescita, vista la giovane età, ed i numeri giusti per poter arrivare in alto. L’estremo difensore albanese, tra l’altro figlio d’arte, è alla sua prima esperienza tra i professionisti avendo giocato fino a qualche mese fa solo nella Primavera della Lazio, dopo essere cresciuto in Grecia nelle giovanili nel Panionios. Con i biancocelesti ha vinto lo scudetto nel campionato Primavera e pur non avendo mai esordito in prima squadra ha comunque avuto la chance di crescere lo scorso anno alle spalle di Berisha e Marchetti. Con la maglia della Salernitana vuole dimostrare il suo valore e l’arrivo di Terracciano non mette assolutamente in dubbio la sua posizione. Strakosha, che deve lavorare in particolare sulle uscite, è chiamato a sfoderare le sue qualità per soddisfare tutti, anche se obiettivamente il suo inizio di campionato è assolutamente positivo. A Salerno avrà in ogni caso un compito difficilissimo, ma che con un carattere forte, che probabilmente all’albanese non manca, siamo sicuri, potrà crescere e uscire tra gli applausi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. Non trattiene la palla su forti tiri e quindi tiene in continua apprensione i compagni e gli spettatori. Se deve fare esperienza, la faccia altrove, Proviamo Terracciano, che è migliore.

  2. A Brescia non ha fatto errori? Ma avete visto la partita? Oltre al fatto che non sa parare i tiri da lontano, il che denota mancanza di fondamentali, ha sbagliato anche in uscita, senza contare che Gori l’anno scorso un gol come il primo l’avrebbe evitato. Il problema è che la società lo deve fare giocare per motivi facilmente intuibili ed è per questo che non si è preso un portiere bravo come secondo (tipo Amelia) altrimenti Strakosha il campo non l’avrebbe mai visto.

  3. E’ un portiere giovane. Diamogli tempo.
    Le osservazioni fatte sopra sono corrette, ma e’ lui il ns portiere quest’anno e quindi abbiamo il dovere di sostenerlo con tutte le ns forze e dargli fiducia.
    E’ inutile rinvangare il passato. Il presente e’ Strakosha,ed e’ lui che sosterro’

  4. Al lecchino che ha scritto l’articolo voglio dire che io ricordo signori portieri come Lorieri,Chimenti, Soviero,Balli,Mancini, Ambrosio, Brunner ,Berni, pinna, cagLioni. Mi vuoi venire a dire che questo é forte? Nemmeno al calcetto del lunedì lo porterei a questo.

  5. Strakosha diventerà un grande portiere, ma qui a SA non c’è nessuna voglia di perdere punti per dare minutaggiona questo ragazzo che non giocherebbe neanche in legapro.

  6. La cosa più grave è che si è puntato sull’esperienza in ruoli dove si poteva azzardare con giovani, ma poi si sono fatte scommesse nei ruoli dove se sbagli acquisti si perdono punti: portiere ed attaccante. La Lazio ha bisogno di fare giocare il ragazzino per capire se è scarso o no, e allora noi lo dobbiamo fare giocare a costo di perdere punti, tanto in Serie A non ci possiamo comunque andare, come si sa. Fabiani era fissato con Coda, per arcane ragioni, e allora abbiamo fatto andare Maniero a Bari. Il risultato? primi due punti persi grazie ad un portiere che non para e un attaccante che solo in Slovenia ha segnato qualche gol…..

  7. Ci lamentiamo che non facciamo giocare i giovani, l’unico giovane è Strakosha e lo accusiamo di aver fatto qualche errore, delle papere dei cavaiuoli Schiavi e Coda nessuno si lamenta, poi mi venite a dire che Coda non è in condizioni, Coda è il Chianese 2.0, da un nocerino a un cavaiuolo, spero di sbagliarmi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.