Salerno: in fiamme colline della zona orientale, paura per residenti – FOTO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Incendio_colline_Salernitane_1Un incendio di vaste proporzioni ha interessato nella tarda mattinata le colline che sovrastano la zona orientale di Salerno. Ad andare in fumo ettari di macchia mediterranea sui monti di Giovi con le fiamme che si sono propagate agevolmente fino ad avvicinarsi paurosamente ad alcune abitazioni. Oltre ai caschi rossi e ad alcuni volontari è stato necessario anche l’intervento di un mezzo aereo per circoscrivere l’incendio.Apprensione anche per i serbatoi della Salerno Sistemi presenti in zona. L’incendio ha minacciato l’impianto di sollevamento dell’azienda.

Intanto sui roghi che stanno attanagliando in questi giorni non solo il salernitano ma l’intera regione Legambiente, attraverso il suo Presidente Michele Buonomo sostiene: “Davanti alle fiamme che in questi ultimi giorni colpiscono varie e ripetute aree della Regione, ci risulta difficile credere alla favola dell’autocombustione.

LE FOTO

incendio_giovi

Troppe coincidenze, troppo roghi. L’esperienza ci insegna che spesso dietro queste fiamme c’è dolo spinto da interessi speculativi e da un ritorno economico. Gli incendi sono una vera e propria emergenza, perché distruggono habitat e paesaggi, possono mettere in crisi l’esistenza di tante economie locali che hanno scommesso sul turismo ambientale, accrescono il rischio idrogeologico e la desertificazione. Sono un pericoloso segnale di rifiuti di legalità”. Analizzando con attenzione i dati del Corpo Forestale dello Stato, relativi ai roghi che sono divampati nel 2015 fino al 14 agosto su tutto il territorio campano si sono verificati 479 incendi, seconda regione d’Italia dopo la Calabria, che hanno trasformato in cenere una superficie complessiva di1.676 ettari,. Una ferita profonda – denuncia Legambiente – che continua a martoriare il territorio campano, il paesaggio e le bellezze naturali che contribuiscono a renderlo unico al mondo. La lotta a questi veri e propri delitti ambientali non può prescindere dalla sensibilizzazione dei cittadini e delle comunità, anche per rompere quel muro di omertà che a volte circonda gli incendiari.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. ieri da Salerno fino a Sarno, passando per Pellezzano, Baronissi, MsSeverino, Roccapiemonte, Siano, Sarno vi erano decine di roghi. Una organizzazione così scentifica degli incendi quest’anno non si era ancora vista. Il discorso è sempre quello:
    1) Interesse di pascolo sulle montagne in questione (vedi pure problema bovini in libertà)
    2) Interessi per chi vorrebbe lavorare nell’antincendio e nel rimboschimento.
    Quest’anno si sono divertiti in tanti a bruciare il più possibile. Non si vedeva da anni un simile scempio. E chi dovrebbe gestire la risorsa “natura” che fa? Arresta qualcuno e lo costringe a sue spese a piantare quanti alberi ha bruciato? No!!! se nè fottono di tutto.
    Per ricrescere, se mai ci riuscirà, un poco di vegetazione occorreranno decine di anni SENZA INCENDIO, praticamente la zon bruciata è morta e sepolta.

  2. aggiungo al precedente commento, l’aumenrto del rischio frane con i probabili acquazzoni autunnali…
    e il fatto che i vigili del fuoco sono da più di un anno numericamente in diminuzione

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.