La Salernitana torna con i piedi sulla terra: lo Spezia sbanca l’Arechi 0-2

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
sal-spe77Termina con la vittoria 0-2 dello Spezia all’Arechi la terza giornata di Serie B che vedeva contrapposti i liguri alla Salernitana.Partita nervosa per i granata che vanno sotto al quarto d’ora del primo tempo per una rasoiata dello spezzino Brezovec. Incapace di reagire, nonostante i cambi la squadra di Torrente subisce in contropiede la velocità dei liguri che raddoppiano al 40’ della ripresa con il neo entrato Catellani. Eusepi dopo qualche minuto ha la possibilità di riaprire il match su rigore ma Re Umberto manda la sfera sul palo e finisce cosi. Si preannunciava una partita avvincente quella di oggi all’Arechi di Salerno valevole per il terzo turno di serie B 2015/2016; entrambe le squadre Salernitana e Spezia cercavano di aggiudicarsi un posto nella parte della classifica che conta anche se la società granata vola basso dichiarando di puntare solo ad una salvezza tranquilla.

Dinanzi ad una cornice di 12.000 spettatori lo spettacolo certamente sembra garantito alla vigilia anche se le due compagini saranno condizionate dal gran caldo estivo che da qualche giorno attanaglia il sud Italia. Il pareggio della seconda giornata di campionato di serie B a Brescia e la vittoria in casa con i rivali dell’Avellino, ha permesso ai granata di confermarsi ai vertici della classifica. Il bomber Gabionetta, che è secondo in classifica marcatori dietro al rivale Vantaggiato (Livorno) con ben 3 gol, è confermato in attacco dopo la splendida partita contro il Brescia anche se alla vigilia era dato in panchina per un risentimento fisico al tallone. Al posto di Moro (squalificato) ci sarà Bovo, titolare già contro l’Avellino; Coda vince il ballottaggio su Eusepi in attacco. Confermato esterno offensivo anche Donnarumma. Immancabile la presenza del capitano Pestrin al fianco dello stesso Bovo e Sciaudone. In difesa Schiavi e Lanzaro coppia centrale con Colombo a destra e la novità Rossi a sinistra al posto di Franco. Tra i pali esordio dell’ex Catania Terracciano con Strakosha che scivola in panchina. Tuia e Nalini invece ancora sono indisponibili per il mister Torrente.

Molti dubbi alla vigilia per lo Spezia: allenatore indeciso sulla formazioni fino alla fine. Ballottaggio tra Nené e Calaiò vinto dall’ex napoletano. Lo Spezia esce da una pesante sconfitta col Bari in trasferta (4-3) e da un pareggio in casa contro la Pro Vercelli (1-1), quindi un solo punto e 5 gol subiti; un inizio non tanto favorevole per la squadra di Bjelica, che punta alla promozione in Serie A. Non sono convocati per via dell’infortunio: Ciurria, De Las Cueva e Piccolo. La Formazione sarà un 4-2-3-1. A centrocampo la novità è l’inserimento di Dario Canadjija dal primo minuto, mentre in avanti, accanto all’Arciere ed all’esterno bosniaco Kvrzic, agirà Super Mario Situm. Chichizola confermato tra i pali. In panchina Catellani.

LA PARTITA. Alle 15 in punto Saia di Palermo fischia l’inizio delle ostilità. Spezia in completo bianco, mentre Salernitana con la solita casacca casalinga. Partita che comincia con ritmi non proprio elevati. Subito in evidenza Gabionetta che viene fermato fallosamente dalla difesa spezzina. Il cross da punizione di Sciaudone non è preda degli avanti granata. Intanto il brasiliano dopo lo scontro precedente rimane claudicante in campo con Troianiello che sveste subito la casacca per il riscaldamento.

Terracciano si presenta ai suoi nuovi tifosi con un parata sicura su cross dalla destra di Kvrzic. Subito dopo bella combinazione Gabionetta-Sciaudone, ma l’ex Bari non riesce a servire nuovamente il brasiliano in area di rigore. Al quarto d’ora Pestrin scalcia Brezovec e si becca il primo giallo di giornata. Dopo un minuto Spezia pericoloso con Brezovec che imbecca Situm che da buona posizione spara incredibilmente fuori. Dopo appena un minuto liguri in vantaggio: Canadjija contrastato al limite da Pestrin, palla che arriva sul destro letale di Brezovec che batte Terracciano sul suo palo La Salernitana tenta l’immediata reazione ma solo tanta foga agonistica e poche idee. Migliore dello Spezia pareggia il conto dei cartellini gialli in campo. Ci prova Andrea Rossi dalla sinistra con cross taglienti in area ma i suoi inviti non vengono raccolti dai compagni di squadra. La squadra di Torrente offre il fianco ai liguri sempre pericolosi in contropiede.

Gabionetta cerca di portare scompiglio in area spezzina ma la difesa ospite tiene bene. Alla mezz’ora Colombo prova il mancino dall’interno dell’area di rigore, Postigo allontana. Dopo 5 minuti Gabionetta interviene duro su Situm, giallo anche per per lui. In fase di non possesso lo Spezia si schiera con un 4-2-3-1 con Brezovec che si alza sulla trequarti all’altezza di Situm e Kvrzic. Al 39’ tegola per Torrente che rileva Lanzaro zoppicante inserendo Trevor Trevisan all’esordio stagionale. Pestrin prova a risolvere con una conclusione dai 35 metri, pallone lontana dai pali di Chichizola. Al 42’ giallo anche per Calaiò nello Spezia per fallo di mano. Nel finale di tempo provvidenziale intervento di testa di Schiavi che salva sulla linea un tiro cross di Kvrzic destinato in fondo al sacco a portiere battuto. Azione partita da un passaggio avventato di Pestrin rubato dal centrocampo spezzino. Dopo tre minuti di recupero e un tentativo poco convinto di Coda termina il primo tempo all’Arechi con lo Spezia in vantaggio.

RIPRESA. Ripresa che comincia con gli stessi 22 che hanno chiuso la prima frazione. In questo avvio di ripresa, in fase di possesso, Gabionetta agisce in posizione più centrale, quasi da trequartista ed è subito Coda a provarci da destra con pallone debole però tra i guantoni di Chichizola. Al 6’ Spezia pericoloso con Migliore: il vice capitano aquilotto sfonda per vie centrali, scambia con Calaio’ e entra in area, Terracciano è provvidenziale in uscita. Torrente si gioca il secondo cambio: dentro Eusepi per uno spento Coda. All’ 8’ azione tambureggiante di Rossi che mette al centro da sinistra, Gabionetta non riesce ad indirizzare verso Chichizola, pallone sul fondo. Al 10’ Calaio’ sfodera una magia su Trevisan, Schiavi costretto a chiudere con le cattive. Il mister ligure rileva uno stanco Brezovec per Errasti, esordio stagionale anche per lo spagnolo. Al quarto d’ora rischia grosso Pestrin, gomitata al collo di Juande su contrasto aereo, graziato.

Non grazia invece Situm un minuto dopo l’arbitro per fallo da tergo su Gabionetta. Salernitana che continua a manovrare con confusione e poca geometria. Torrente si gioca l’ultima carta dopo una doppia occasione per Calaiò: dentro Troianiello al posto di Pestrin nervoso. Si passa al 4-2-3-1. Al 23’ i granata provano l’arrembaggio e mister Bjelica mantiene il suo spartito tattico inserendo Catellani al posto di Situm. Dopo un minuto Eusepi di testa cerca di incrociare sul palo lungo, Chichizola c’è e fa sua la sfera. Prima della mezz’ora è Kvrzic, lasciato troppo solo al limite, prova il sinistro a giro che termina di un soffio alto sulla traversa. Nei granata è il solo Gabionetta in grado di accendere la luce: Milos perde palla tentando un dribbling sul brasiliano, costretto al fallo, giallo per lui.

Al 40’ raddoppio da manuale dello Spezia. Serie di triangoli di prima dei bianchi, l’utlimo tra Calaio’ e Catellani che si presenta da solo davanti a Terracciano e lo batte con un destro chirurgico. Dopo un minuto fallo di mano di Migliore in area e rigore per i granata che possono riaprire i giochi, ma Eusepi dal dischetto spiazza il portiere ligure e centra il palo. Salernitana nervosa che tenta con Gabionetta e Donnarumma ma il muro ospite non si fa superare. Dopo 4 minuti di recupero termina la partita con la vittoria meritata dei bianchi all’Arechi per 2-0 e Salernitana da rivedere.

TABELLINO SALERNITANA-SPEZIA 0-2

SALERNITANA (4-3-3): Terracciano; Colombo, Schiavi, Lanzaro (39’ pt Trevisan), Rossi; Bovo, Pestrin (18’ st Troianiello), Sciaudone; Gabionetta, Coda (7’ st Eusepi), Donnarumma. A disp. Strakosha, Empereur, Pollace, Franco, Perrulli, Odjer. All. Torrente

SPEZIA (4-2-3-1): Chichizola; Milos, Postigo, Terzi, Migliore; Juande, Canadija; Kvrzic, Brezovec (11’ st Jon Errasti), Situm (23’ Catellani); Calaiò (44’ st Nenè). A disp Sluga, Valentini, Acampora, Rossi, Martic, Misic. All. Bjelica

Arbitro: sig. Saia di Palermo (Raparelli/Del Giovane)

NOTE. Marcatori: 14’ pt Brezovec (SP), 37’ st Catellani (SP). Ammoniti: Pestrin (SA), Migliore (SP), Gabionetta (SA), Calaiò (SP), Milos (SP), Situm (SP). Espulso Bjelica (SP) al 34’ st.  Angoli: 2-2. Recupero: 3’ pt – 4’ st. Eusepi (SA) fallisce un rigore al 40’ st. Spettatori: 12070, circa 100 da La Spezia.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Questa e’ un ottima lezione per quello sciagurato di Moro e per i presidenti che dovevano intervenire ancora a centrocampo.Di questo passo se lu sogneranno i 12000. Al massimo la quota abbonati.

  2. A proposito, Lotito e Mezzaroma tornano con i piedi per terra. I tifosi salernitani capiscono di Calcio se lo mettano bene in testa.

  3. che dire…..prestazione preoccupante….speriamo sia solo una giornata storta ma è evidente a tutti che questa squadra è sguarnita a centrocampo ed alcuni giocatori sono inadeguati per la categoria….

  4. continuiamo a fare polemica sulla tessera e sulle divergenze in curva che intanto gli avversari fanno i punti! svegliamoci e pensiamo a salvarci

  5. La squadra e’ incompleta e si vede: serve un portiere e un difensore centrale perche’ Trevisan non puo’ giocare in B. Abbiamo solo 4 centrocampisti e in attacco facciamo ridere… senza Gabionetta saremmo a 0 punti!

  6. Adesso tutti a vedere il mio Napule vaiii Morata batti il Genoa perché lo so che poi la Juve se non vince a Genoa c’è rischio pareggio Napoli-Juve e la Capitale d’Italia Roma va in fuga scudetto, ma noi in caso di fuga della Roma tifiamo per la seconda squadra del cuore dei napoletani l’Intèr la seconda squsdra di Milano l’inter degli argentini altro che il Milan dei Brasiliani 7 champions 5 mondiali contro i 3 Champions Inter ehhh sono gli Arghientini che fanno la differenza soprattutto quando non sanno dire Gii ma Ghi hahaha

  7. Tutto a monte !! Ora tutte le colpe ricadranno su Massimo Coda, sicuramente ma non è che un solo giocatore salernitano. Dopo la sfida di coppa Italia col Chievo pensavo che la Salernitana avesse una cosa molto buona, ossia la difesa. Invece in queste 3 partite ha subito solo gol su gol sempre. Allora pensai pure che avesse un attacco formidabile con 5 gol segnati in serie B dopo 2 partite. E invece oggi perde 0-2 !! La squadra ha avuto 75 minuti per fare 1 e dico un solo gol, ma tutto è andato a monte !! Ora proprio tutto è a monte. Speriamo che ci salviamo !!

  8. Veronase ci vediamo al San Paolo facciamo 6-2?? Ahhahaha Forza Napoli comincia la corsa al Terzo posto…the Championssssss

  9. Strakoso e Terracciano insieme non arrivano alla classe di Gori, Coda ed Eusepi devono portare la valigia a Calil, lo stesso dicasi per Donnarumma con Negro, non ne parliamo di Sciaudone con Favasuli. Ma dove vogliamo andare?

  10. Squadra allestita per lottare per la salvezza e con l aiuto di noi tifosi ce la faranno…il resto noia mortale…forza mia magica salernitana…

  11. Ragazzi ,dobbiamo fare soltanto un campionato dignitoso, perché illuderci, il presidente lo ha ribadito all’inizio di campionato, è una buona squadra di serie c,poveri illusi chi si è fatto l’abbonamento, questa è un organico che è una mina vacante, a gennaio meglio rivoluzionare, altrimenti retrocediamo insieme alla ternana.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.