Salerno: installate le telecamere sulla spiaggia di Santa Teresa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
s_teresa4Installate questa mattina le telecamere attorno al nuovo solarium della spiaggia di Santa Tersesa a Salerno. Si tratta di un provvedimento dell’amministrazione comunale per  controllare la zona, individuare autori di eventuali furti o gesti vandalici scoraggiare quanti non rispettano le regole percorrendo con biciclette o altro il solarium inaugurato una settimana fa. La spiaggia più famosa e identificativa di Salerno è stata protagonista di un restyling dal costo complessivo di quasi 2 milioni di euro, in virtù della messa in posa delle assi che caratterizzano il solarium di circa 1600 metri quadrati realizzato con doghe di teak.

Alle parole piene d’orgoglio del sindaco facente funzioni Vincenzo Napoli, e del suo predecessore Vincenzo De Luca, ora Presidente della Regione Campania, è susseguito un vero e proprio fenomeno social, con la corsa sul nuovo arenile per i primi selfie sulle gradinate della nuova opera che portano direttamente dal lungomare alla spiaggia. “Presso Barceloneta”, raccontano le tante foto condite di hashtag per immortalare la suggestiva pavimentazione in legno, la cui inaugurazione, prevista per l’inizio dell’estate, è slittata di un paio di mesi. Ma dopo soli 5 giorni dal taglio del nastro, il nuovo arenile presenta però le prime falle. 

Segno che il dialogo tra il legno e la spiaggia non è proprio dei migliori, sicuramente non perfetto. Sono numerose infatti, le doghe già sprovviste delle viti con le quali sono state fissate, con evidenti segni di spaccature sulle stesse. Il mistero è se le viti siano “saltate” perché avvitate frettolosamente per finire quanto prima l’opera di restyling, o se su alcune assi non siano state nemmeno montate. Buona parte dei circa 1600 metri quadrati della nuova pedana, però, rappresentano questo difetto, che con il passare del tempo, l’esposizione al sole, alla salsedine, e alle intemperie, rischia seriamente di espandersi ad altre zone dell’avveniristico arenile. Da aggiungere che appena 24 ore dopo l’inaugurazione mancava portata via da qualche incivile. Situazione che aveva spinto l’Amministrazione a rimuovere tutti gli altri impianti per evitare altri furti. Ora con l’installazione delle telecamere l’obiettivo è quello di scoraggiare malintenzionati.

FOTO

s_teresa5 s_teresa4 s_teresa3 s_teresa2 s_teresa1

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. Molto bene installiamole anche davanti Palazzo di Provincia, Via Roma e davanti la clinica Tortorella, i luoghi preferiti dei parcheggiatori abusivi, quello davanti Palazzo di Provincia è anche cocainomane l’ho visto un sabato sera tirare della cocaina vicino alla macchinetta dei biglietti del parcheggio, oltre che estorsore lo potrebbero arrestare per uso di droga, a 20 metri c’è la caserma della Guardia di Finanza possibile che non fanno nessun controllo??

  2. caro cittadino, purtroppo i parcheggiatori delle zone centrali sono autoctoni e, ahimè, votanti…ecco perchè se la prendono solo coi marocchini alla stazione…

  3. E’ la legge italiana blanda e la mancanza di posti nelle patrie galere che determinano la schifosa anarchia cui siamo ormai abituati. Installazione di telecame? Fatta la legge trovato l’inganno!!! E a proposito di furti al cimitero,la gente dovrebbe considerare che di tutta quell’ammuina sulle tombe chi non ne gode è proprio il caro estinto, esternasse quindi la propria vanità investendo i soldi così sprecati in qualche bel negozio “firmato”. Fossi il Sindaco emetterei ordinanza atta all’eguaglianza delle tombe vietando tassativamente l’aggiunta di inutili fronzoli.

  4. Per la corretta informazione non ci sono assi inclinate, piegate ,avvallamenti e viti saltate, con le telecamere si individuano i cafoni, incivili, dementi cosi con multe salate si pagheranno lo sfizio di fare i cialtroni e i miseri protagonisti viva saliforniaaaaaaaa

  5. Nonno, nonno, diceva il bambino innocente al nonno che l’aveva portato sul solariu, perché qui manca la vite?
    Ma no, anzi si, ed anche qui e lì…..forse a nonno l’hanno messe più basse e non si vedono….
    Questa conversazione tre giorni fa

  6. Tra Matierno e Cappelle le telecamere sono state richieste un sacco di volte. ..per il problema dell abbandono di rifiuti. ..preferiscono far pulire con la pala meccanica ogni settimana…..baaaaa

  7. banda di cafoni, ma secondo voi le telecamere funzioneranno mai.. quelle stanno là installate in bella vista ma realmente semmai funzioneranno un giorno solo dio lo sà ahahaha!come vi fate intortare bene voi salernitani..

  8. SERVONO UOMINI CHE DOPO VEDERE LE IMMAGINI
    EFFETTUINO LE MULTE.

    BASTA LARGO CAMPO……ALMENO CENTO VERBALI PER WEEK END

  9. Non saremo mai una città europea, perchè non i suoi cittadini non sono europei. Queste cose, purtroppo, non ce le meritiamo …..

  10. Salerno come Barcellona? Sarebbe a dire la rana che si crede un bue, come nella favola di Esopo. Qui più che favola è una frottola, o una pia intenzione. Telecamere per il controllo degli incivili? ma quante ce ne vorrebbero, visto la grande abbondanza presente nella popolazione cittadina? Piuttosto bisognerebbe analizzare da dove viene questo spregio per la cosa pubblica, e i signori politici considerare quanta colpa hanno, col loro tradimento costante dell’onestà e fedeltà nella Res Pubblica.

  11. mi permetto, umilmente, di esprimere un’opinione sui graffi e deterioramento del legno senza entrare nel merito bello-brutto e utile-inutile. I fruitori dopo aver passeggiato sulla spiaggia risalgono sulla struttura in legno e la sabbia molto attaccaticcia di S. Teresa sulle suole delle scarpe funziona sul legno come carta vetrata. La sabbia è un abrasivo e si usa per pulire nella cosiddetta sabbiatura. Nessuno si permetterebbe di camminare sul parquet di casa con le scarpe sporche di sabbia, ma questo non è possibile ottenerlo su una pedana prospiciente una spiaggia pubblica.

  12. La solita follia DE LUCHIANA, incapace di gestire la custodia dei beni pubblici con l’ausilio delle persone preposte e ben pagate , ripeto ben pagate cerca di risolvere la situazione arrecando danni ai cittadini, ( perche’ le telecamere ti controllano anche personalmente) e spendendo altri soldi sempre dei cittadini probabilmente per favorire qualcuno. E PANTALONE PAGA, che vergogna.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.