Padula e la Certosa di San Lorenzo: verso l’inserimento nel cammino di Santiago

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Certosa_San_Lorenzo_PadulaProsegue l’attività di promozione e valorizzazione del proprio territorio da parte del Comune di Padula, nell’ambito del progetto Servizi innovativi per l’attivazione di reti collaborative, nazionali ed internazionali, per la gestione integrata del sito UNESCO Certosa di Padula PO FESR Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 1.9, con l’obiettivo di inserire il proprio sistema di beni culturali in reti collaborative nazionali ed internazionali.

Le ricerche storiche e bibliografiche, sollecitate dalla conoscenza diretta dei luoghi e dalle evidenti tracce del passato e finalizzate a fornire fondamenta storiche e culturali ai processi di messa in rete, si sono concentrate sui temi legati ai pellegrinaggi delle compagnie di viaggiatori che percorrevano in epoca medioevale il Vallo di Diano, costruendo vere e proprie reti tra popoli e nazioni.

La riscoperta di rilevanti tracce nel Vallo di Diano che trovano la loro più significativa espressione nel ciclo pittorico destinato a San Giacomo (XIV secolo) nella chiesa di S. Michele alle Grottelle a Padula, posto in prossimità dell’antico tracciato viario Annia – Popilia, ha permesso di sostenere che Padula, antica Cosilinum, era situata su un importante tragitto di pellegrinaggio verso Santiago de Compostella.

Per verificare e rafforzare tale ipotesi, il Comune di Padula, nella persona del dott. Giovanni Alliegro delegato dalla Giunta Comunale presieduta dal Sindaco Paolo Imparato, ha partecipato a Perugia nei giorni scorsi ad un incontro con il prof. Paolo Caucci, Presidente del Centro Italiano di Studi Compostelliani, durante il quale:

  • ha trovato riscontro che il Vallo di Diano era percorso da un itinerario di pellegrinaggio che da Padula porta al santuario di Compostella;
  • è stata discussa la possibilità, per il Comune di Padula, di candidarsi come tratto italiano sud del Cammino di Santiago, che da Padula giungeva a Roma ed Assisi, con l’obiettivo di far parte del Grande Itinerario Culturale Europeo Saint James Way.
  • è stata discussa la possibilità, per il Comune di Padula, di essere nodo per l’Italia meridionale per il rilascio della Credenziale del Pellegrino, un’opportunità, questa, che va colta anche in vista del prossimo Giubileo del 2015.

L’incontro, molto proficuo, si è concluso con un prossimo appuntamento a Padula per una giornata di studi per l’approfondimento delle tematiche affrontate.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.